Getty Images

L'Irlanda non ha pietà: 56-19 contro l'Italia che si sveglia solo nella ripresa

L'Irlanda non ha pietà: 56-19 contro l'Italia che si sveglia solo nella ripresa

Il 10/02/2018 alle 16:55Aggiornato Il 10/02/2018 alle 17:32

Seconda sconfitta per la Nazionale di Conor O'Shea che perde all'Aviva Stadium per 56-19 concedendo ben 8 mete ai verdi. Nel secondo tempo gli azzurri sono più carichi, con le mete di Allan, Gori e Minozzi. Peccato, un'altra meta ci avrebbe portato a conquistare il punto di bonus offensivo...

Difficile chiamarlo passo indietro, perché anche la sconfitta contro l’Inghilterra è stata pesantissima, ma il ko contro l’Irlanda ci lascia un sapore amaro in bocca. Avvio di gara da incubo, con gli azzurri che concedono ben 4 mete agli avversari, con l’Irlanda che incassa il punto di bonus offensivo già nei primi 40 minuti (cosa capitata solo altre due volte nella storia del torneo). Nella ripresa c’è una piccola reazione, con l’Italia che va in meta 3 volte (Allan, Gori e Minozzi), ma la Nazionale azzurra non riesce a difendere con l’Irlanda che colleziona 8 mete. Servirà ben altro per riuscire ad impensierire Scozia e Francia, il Galles non lo prendiamo neanche in considerazione, per riuscire a fare quel salto di qualità tanto agognato.

Cronaca

In avvio di gara l’Italia sembra tenere botta, ma all’11’ arriva la prima meta degli irlandesi con Henshaw che penetra sul bellissimo passaggio di Murray (con Sexton che trasforma per il 7-0). Gli azzurri non reagiscono, e l’Irlanda trova subito una nuova meta, questa volta con Murray che trova il corridoio aperto sull’apertura di Conan. È tutto troppo facile per l’Irlanda che colpisce con altre due mete, prima con Aki poi con Earls, con i verdi che portano a casa il bonus offensivo già nei primi 40 minuti.

Bundee Aki - Ireland-Italy - Six Nations 2018, Italia Sei Nazioni 2018 - Getty Images

Bundee Aki - Ireland-Italy - Six Nations 2018, Italia Sei Nazioni 2018 - Getty ImagesGetty Images

L’inizio di secondo tempo non comincia nel migliore dei modi, con Henshaw che firma la sua seconda meta personale nel match. Sexton trasforma per il 35-0, mentre lo stesso Henshaw è costretto ad uscire per un infortunio al braccio dopo il tentativo di placcaggio di Benvenuti. C’è gloria anche per Best, ma al 56’ - finalmente - l’Italia muove il tabellino con la meta di Allan sul servizio di Castello.

Video - Italia, pomeriggio difficile a Dublino: ci teniamo stretta la meta di Allan!

00:19

Questo non basta per invertire la rotta, poiché l’Irlanda va in meta per la 7a volta con Stockdale, con Carbery che non sbaglia la trasformazione. Visto il risultato Joe Schmidt effettua qualche cambio, l’Italia ne approfitta con la meta di Gori, ma l’Irlanda va in meta per l’8a volta con Stockdale.

Video - Secondo sorriso Italia: Parisse inventa, Gori va in meta

00:15

L’Italia riesce comunque a trovare la terza meta della sua giornata con Minozzi che brucia tutti in velocità sul servizio di Hayward. Gli azzurri si svegliano troppo tardi, impossibile rimontare, ma la Nazionale di O’Shea sfiora anche la quarta meta e il bonus offensivo.

La statistica

3 - È la terza volta nella storia del Sei Nazioni che una squadra ottiene il bonus offensivo già nel primo tempo: era successo proprio in Italia-Irlanda dello scorso anno (10-63) con i verdi a piazzare 5 mete nei primi 40 minuti. Era successo anche in Inghilterra-Scozia (61-21) con 4 mete degli inglesi nel primo tempo.

Il Tweet

Ci siamo svegliati troppo tardi…

Video - L'Italia si è svegliata, anche se tardi: Matteo Minozzi ci regala la terza meta

00:15

Tabellino

Irlanda-Italia 56-19

IRLANDA: 15 Rob KEARNEY, 14 Keith EARLS, 13 Robbie HENSHAW, 12 Bundee AKI, 11 Jacob STOCKDALE, 10 Jonathan SEXTON, 9 Conor MURRAY, 8 Jack CONAN, 7 Dan LEAVY, 6 Peter O’MAHONY, 5 Devin TONER, 4 Iain HENDERSON, 3 Tadhg FURLONG, 2 Rory BEST, 1 Jack McGRATH. Panchina: 16 Sean Cronin, 17 Cian Healy, 18 Andrew Porter, 19 Quinn Roux, 20 CJ Stander, 21 Kieran Marmion, 22 Joey Carbery, 23 Jordan Larmour. Ct: Joe Schmidt

ITALIA: 15 Matteo MINOZZI, 14 Tommaso BENVENUTI, 13 Tommaso BONI, 12 Tommaso CASTELLO, 11 Mattia BELLINI, 10 Tommaso ALLAN, 9 Marcello VIOLI, 8 Sergio PARISSE, 7 Abraham STEYN, 6 Sebastian NEGRI, 5 Dean BUDD, 4 Alessandro ZANNI, 3 Simone FERRARI, 2 Luca BIGI, 1 Nicola QUAGLIO. Panchina: 16 Leonardo Ghiraldini, 17 Andrea Lovotti, 18 Tiziano Pasquali, 19 Federico Ruzza, 20 Maxime Mbandà, 21 Edoardo Gori, 22 Carlo Canna, 23 Jayden Hayward. Ct: Conor O'Shea

Arbitro: Romain Poite

I punti: 11’ meta Henshaw (Ir), tr Sexton (Ir), 14’ meta Murray (Ir), tr Sexton (Ir); 21’ meta Aki (Ir), tr Sexton (Ir), 36’ meta Earls (Ir), tr Sexton (Ir), 44’ meta Henshaw (Ir), tr Sexton (Ir), 53’ meta R.Best (Ir), tr Carbery (Ir); 56’ meta Allan (It), tr Allan (It); 60’ meta Stockdale (Ir), tr Carbery (Ir); 65’ meta Gori (It), tr Allan (It); 70’ meta Stockdale (Ir), tr Carbery (Ir); 75’ meta Minozzi (It)

Video - Diego Dominguez, il numero 10 perfetto che l'Italia sta ancora cercando di clonare

02:15
0
0