Getty Images

Che sorpresa a Dublino! L'Inghilterra vince in casa dei campioni in carica dell'Irlanda, 32-20

Che sorpresa a Dublino! L'Inghilterra vince in casa dei campioni in carica dell'Irlanda, 32-20

Il 02/02/2019 alle 22:15Aggiornato Il 02/02/2019 alle 22:16

Dal nostro partner OAsport.it

L’Irlanda, campione uscente, viene annichilita davanti al pubblico di casa dall’Inghilterra, che si impone per 32-20, conquistando anche il punto di bonus offensivo.

Avvio tambureggiante degli inglesi, al 2’ May va già in meta capitalizzando un’azione d’attacco lunga otto fasi degli ospiti: trasforma Farrell per il 7-0 iniziale. Piano piano l’Irlanda rosicchia metri, ma non sfonda: i padroni di casa devono accontentarsi di trovare i pali. Sexton è una sentenza e all’11’ accorcia dalla piazzola per il 3-7. Passano due minuti e Curry si becca il giallo per placcaggio in ritardo, lasciando gli inglesi in 14 per 10’: proprio alla fine della superiorità numerica gli irlandesi sfondano con Healy, Sexton è poi preciso e i padroni di casa trovano il 10-7. Il vantaggio dura poco, alla mezz’ora, infatti, Farrell inventa un calcetto sontuoso per Daly che va fino in fondo per l’immediato controsorpasso. Proprio al tramonto della prima frazione il TMO non convalida un’altra meta inglese, si ritorna così su un vantaggio precedente e Farrell centra i pali per il 10-17 con cui si va al riposo.

Identico canovaccio nella ripresa: parte a tutta l’Inghilterra, ma stavolta la strenua difesa irlandese regge. I primi punti anzi arrivano dal piede di Sexton che al 55’ riduce le distanze da piazzato: 13-17. I verdi però non trovano il sorpasso e nel finale l’Inghilterra dilaga. Al 67’ Slade va in meta per il 13-22, a ruota Farrell su calcio di punizione trova il 13-25. Al 77’ arriva anche il bonus offensivo per gli ospiti, grazie a Slade che indovina un fantastico intercetto e sigla il 13-30, mentre Farrell arrotonda con la conversione. Sussulto d’orgoglio degli irlandesi, proprio al minuto 80 arriva la meta di Cooney, che serve soltanto a perdere qualche decimo di punto in meno nel ranking internazionale: la trasformazione di Sexton chiude la sfida sul 20-32.

Video - Highlights: Scozia-Italia 33-20, le tre mete azzurre arrivano tardi

02:05
0
0