Getty Images

L'Italia torna a vincere e convincere: 28-17 nello scontro diretto con la Georgia

L'Italia torna a vincere e convincere: 28-17 nello scontro diretto con la Georgia

Il 10/11/2018 alle 16:51Aggiornato Il 10/11/2018 alle 19:12

4 mete per gli uomini di O'Shea che superano la Georgia al Franchi di Firenze. C'è anche il sorpasso nel ranking mondiale, una bella risposta alla squadra che ha chiesto di 'scippare' il nostro posto nel 6 Nazioni. In meta Campagnaro, Bellini, Budd e Allan.

Serviva la vittoria e così è stata. Da un lato reagire dopo il brutto ko contro l’Irlanda, dall’altro quello di superare una Georgia che chiedeva il nostro posto nel 6 Nazioni. Richiesta annullata dopo la vittoria degli azzurri per 28-17, con la squadra di O’Shea che ha giocato molto bene nel primo tempo, amministrando nella ripresa, distenguendosi anche per un’ottima capacità di soffrire. Bravissimo Steyn, migliore della partita, molto bravi anche Budd, Tebaldi e Campagnaro. Un po’ impreciso Allan in trasformazione, anche se si è riscattato con un’ottima meta nella ripresa. Ora sotto con Australia e Nuova Zelanda, ma il sorpasso sulla Georgia nel ranking mondiale è già una prima risposta al lavoro di questi ultimi mesi.

Video - Highlights: Italia-Georgia 28-17, le quattro mete degli azzurri

01:51

Cronaca

Parte bene l’Italia, ma la squadra di O’Shea non riesce a finalizzare le buone azioni create. Al 10’ si va avanti con un calcio di Allan, ma la Georgia risponde subito con la meta di Mchedlidze che travolge sia Campagnaro che Tebaldi. Campagnaro si riscatta subito e al 20’ va in meta su suggerimento di Ghiraldini, con Allan che trasforma per il nuovo vantaggio (10-7).

Video - Campagnaro fino in fondo: la prima meta dell'Italia è sua!

00:23

L’Italia trova anche la superiorità numerica per il giallo comminato a Tsutskiridze, ma gli azzurri non la sfruttano con Castello e Bellini che sbagliano a due passi dalla meta. Allan allunga il vantaggio su calcio, poi è Bellini a non trovare il pallone dopo un ottimo lancio di Tebaldi. La superiorità numerica si conclude, ma proprio in quel momento l’Italia va in meta con Bellini sul perfetto assist di Tebaldi. Allan non trasforma, con gli azzurri che vanno al riposo con il risultato di 18-7.

Video - Bellini fa sognare l'Italia: 2a meta nel primo tempo

00:19

Grande avvio di ripresa da parte degli azzurri che vanno subito in meta con Budd, dopo lo sfondamento di Negri, anche se Allan sbaglia la trasformazione (23-7). Matiashvili accorcia con un calcio, ma è bravissimo Allan a partire in velocità, evitando un placcaggio, fino alla meta per il 28-10 (anche se non trasforma).

Video - Budd, gran movimento e terza meta azzurra a inizio ripresa

00:28

La Georgia prova a reagire, e trova una meta tecnica per un placcaggio irregolare di Benvenuti sul neo entrato Bitsadze: c’è anche la superiorità numerica per gli ospiti visto il giallo comminato al tre quarti centro azzurro. Si soffre, ma nei 10 minuti di inferiorità numerica riusciamo a non subire mete nonostante i tentativi della squadra di Haig. O’Shea mette mano ai cambi per assicurarsi la vittoria, che arriva puntuale.

Video - Allan fa poker: l'Italia vola a Firenze, ecco la quarta meta

00:20

Il Tweet

Nel secondo tempo si è sofferto, ma anche questo è importante per crescere...

La statistica

4 - Le mete realizzate dall'Italia in questa sfida. L'ultima volta che gli azzurri arrivarono a tanto, fu contro la Romania nell'ottobre 2010: contro la Romania (32-22). A segno andarono Sarto, Gori, Allan e Zanni.

Allan - Italia-Georgia - Test Match 2018 - Getty Images

Allan - Italia-Georgia - Test Match 2018 - Getty ImagesGetty Images

Tabellino

Italia-Georgia 28-17

ITALIA: 15 Luca SPERANDIO, 14 Tommaso BENVENUTI, 13 Michele CAMPAGNARO, 12 Tommaso CASTELLO, 11 Mattia BELLINI, 10 Tommaso ALLAN, 9 Tito TEBALDI, 8 Abraham Jurgens STEYN, 7 Jake POLLEDRI, 6 Sebastian NEGRI, 5 Dean BUDD, 4 Alessandro ZANNI, 3 Simone FERRARI, 2 Leonardo GHIRALDINI, 1 Andrea LOVOTTI. In panchina: 16 Luca BIGI, 17 Cherif TRAORÉ, 18 Tiziano PASQUALI, 19 Marco FUSER, 20 Johan MEYER, 21 Guglielmo PALAZZANI, 22 Carlo CANNA, 23 Luca MORISI. Ct: Conor O'Shea

GEORGIA: 15 Soso MATIASHVILI, 14 Giorgi KOSHADZE, 13 Merab SHARIKADZE, 12 Tamaz MCHEDLIDZE, 11 Zurab DZNELADZE, 10 Lasha KHMALADZE, 9 Vasil LOBZHANIDZE, 8 Beka GORGADZE, 7 Giorgi TSUTSKIRIDZE, 6 Otar GIORGADZE, 5 Lasha LOMIDZE, 4 Nodar TCHEISHVILI, 3 Davit KUBRIASHVILI, 2 Jaba BREGVADZE, 1 Mikheil NARIASHVILI. In panchina: 16 Shalva MAMUKASHVILI, 17 Zurab ZHVANIA, 18 Levan CHILACHAVA, 19 Shalva SUTIASHVILI, 20 Beka BITSADZE, 21 Gela APRASIDZE, 22 Lasha MALAGHURADZE, 23 Giorgi KVESELADZE. Ct: Milton Haig

I punti: 10’ calcio Allan (I); 16' meta Mchedlidze (G), tr Matiashvili (G); 20’ meta Campagnaro (I), tr Allan (I), 36’ calcio Allan (I), 39’ meta Bellini (I), 43’ meta Budd (I); 53’ calcio Matiashvili (G); 57’ meta Allan (I); 63’ meta tecnica Georgia

Arbitro: Glen Jackson (Nuova Zelanda)

Ammoniti: 28’ Tsutskiridze (G), 63’ Benvenuti (I)

Video - La dura legge di Castro: “Il rugbista è come Obelix, ama stare in mischia a prendere botte...”

03:33

Video - Castrogiovanni: "Rugby sport di hooligans giocato da gentiluomini? Churchill era ubriaco"

03:03
0
0