Eurosport

Andreas Wellinger re sul trampolino piccolo! Giù dal podio a sorpresa Kamil Stoch

Andreas Wellinger re sul trampolino piccolo! Giù dal podio a sorpresa Kamil Stoch

Il 10/02/2018 alle 16:55Aggiornato Il 10/02/2018 alle 17:20

Dal nostro partner OAsport.it

L’aveva dimostrato nei giorni scorsi, oggi si è confermato: Andreas Wellinger ha conquistato un meritato oro nella gara da trampolino piccolo valida per le Olimpiadi di PyeongChang 2018, competizione inaugurale del programma del salto con gli sci. Il giovane tedesco si è imposto con un totale di 259,3 punti, scavando un margine di quasi 10 lunghezze sugli avversari grazie ad un secondo salto straordinario da 113,5 metri (punto HS posto a 109 sul Normal Hill del comprensorio di Alpensia) che gli ha consentito di recuperare dalla quinta posizione al gradino più alto del podio. Delusa di giornata la Polonia, esclusa dal podio dopo che nella prima serie aveva due atleti davanti a tutti.

Già dai salti di allenamento, Wellinger si era imposto come uno dei grandi favoriti, con prestazioni costanti ad alti livelli. Nella prima serie non è riuscito a fare la differenza, ma nella seconda ha quasi dominato, andando a prendersi il primo oro individuale della carriera tra Mondiali e Olimpiadi, mentre nelle competizioni a squadre era già riuscito a togliersi questa soddisfazione in entrambe le rassegne. Può gioire anche la Norvegia con Johann Andre Forfang e Robert Johansson, sul podio al fianco di Wellinger. La coppia è stata divisa da 1,2 punti, in favore di Forfang, che era già sul podio dopo la prima metà di gara. Da sottolineare, invece, l’ottima rimonta di Johannson, atterrato a 113,5 metri proprio come Wellinger, rimontando dalla decima posizione del primo salto.

Solo quarto il due volte campione olimpico di Sochi 2014 Kamil Stoch, vincitore delle ultime due Tournée dei Quattro Trampolini. Il polacco ha chiuso davanti al connazionale Stefan Hula, che con un primo salto perfetto si era portato in testa alla classifica parziale, forte anche di un margine importante su tutti gli avversari. I due polacchi hanno pagato un distacco dalla medaglia di bronzo rispettivamente di 4 e 9 decimi di punto. Sesta posizione per Daniel Andre Tande, seguito in top10 da Ryoyu Kobayashi, Markus Eisenbichler, Richard Freitag (da annoverare tra i grandi delusi di giornata, in caduta libera con il secondo salto) e Karl Geiger.

Purtroppo, i quattro italiani impegnati in gara sono stati tutti eliminati al termine della prima serie. Il migliore, in 35esima posizione, è stato Davide Bresadola, seguito nell’ordine da Sebastian Colloredo (42esimo), Alex Insam (45esimo) e Federico Cecon (48esimo).

gianluca.santo@oasport.it

0
0