Getty Images

Salto con gli sci, Olimpiadi Invernali PyeongChang 2018: azzurri in evidenza nei salti di

A Pyeongchang si vola già alto! Azzurri in evidenza nelle prove di salto: domani le qualificazioni

Il 07/02/2018 alle 09:08Aggiornato Il 07/02/2018 alle 15:06

Dal nostro partner OAsport.it

Nella notte italiana si sono svolte le prime prove alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018. Spazio al salto con gli sci maschile, i ragazzi hanno testato il trampolino normale nella prima sessione di allenamento: ogni atleta ha avuto a disposizione tre salti. Nella tarda mattinata si tornerà nuovamente sulla neve sudcoreana per altri tre salti in vista delle qualificazioni di domani.

PRIMO SALTO – La Polonia batte la Germania. Dawid Kubacki, con un volo da 107 metri (86.8), riesce ad avere la meglio sul connazionale Kamil Stoch (106 metri per 85.3), mentre alle loro spalle finiscono i tedeschi Markus Eisenbichler (83.3). e Stephan Leyhe (83.1). Discreta prestazione da parte degli italiani: Davide Bresadola è 21esimo (95.5 metri per 61.7 punti), Sebastian Colloredo è 24esimo (92 metri per 59.8), Alex Insam 33esimo (90.0, 53.8), Federico Cecon 48esimo 80.0, 32.8).

SECONDO SALTO – In questa occasione arriva il dominio di Kamil Stoch. Il vincitore dei Quattro Trampolini vola a 108.5 (73.6) e chiude abbondantemente davanti all’austriaco Manuel Fettner (67.2) e al polacco Dawid Kubacki (62.6) che si dimostra in grande spolvero. Sebastian Colloredo si migliora notevolmente ed è decimo (100 metri e 56.1) mentre tutti gli altri azzurri chiudono oltre la trentesima posizione: Davide Bresadola 31esimo (41.4), Alex Insam 47esimo (32.7), Federico Cecon (30.1).

TERZO SALTO – Il tedesco Andres Wellinger ottiene la miglior misura di giornata (110.5 metri per 75 punti) e precede nettamente i polacchi Stefan Hula (65.8) e Kamil Stoch (65.0) che si è dimostrato il più continuo nel corso della giornata odierna. Italiani un po’ più in difficoltà: Sebastian Colloredo 27esimo (44.1), Alex Insam 33esimo (39.8), Davide Bresadola 37esimo (37.8), Federico Cecon 38esimo (36.0).

Seconda tornata di prove: brilla Johansson, azzurri ok

PRIMO SALTO – Prestazione di rilievo da parte di Michael Hayboeck: l’austriaco si è risollevato dopo la mattinata non esaltante ed è risultato il migliore con un salto da 106.5 metri (81.8 punti). Alle sue spalle i norvegesi Johann Andre Forfang (79.5) e Robert Johansson (77.7). Non hanno saltato Kamil Stoch e Dawid Kubacki che si erano messi in luce nelle prime prove. Italiani nelle retrovie: Sebastian Colloredo 30esimo (56.2), Alex Insam 33esimo (54.4), Davide Bresadola 41esimo (47.0), Federico Cecon 58esimo e ultimo (26.3).

SECONDO SALTO – Anche in questa occasione i polacchi e Daniel Tande decidono di non saltare, alla pari del nostro Sebastian Colloredo. Il migliore è stato il norvegese Robert Johansson (106.5 metri per 80.2 punti) bravo a precedere l’austriaco Michael Hayboeck (salto da 108 metri ma 79.8 punti), terzo il tedesco Andreas Wellinger (78.7).

TERZO SALTO – I polacchi, Ammann, Hayboeck ma anche i nostri Insam e Colloredo hanno ormai capito quello che c’era da capire dal trampolino e non si presentano. Il migliore è stato il tedesco Andreas Wellinger (77.4) che ha preceduto Johann Andre Forfang (74.6) e Robert Johansson (73.1). Davide Bresadola 31esimo (54.3), Federico Cecon 38esimo (51.8).

0
0