Eurosport

Padova, la Corea conquista la tappa di coppa del mondo

Padova, la Corea conquista la tappa di coppa del mondo

Il 04/02/2018 alle 20:42Aggiornato Il 04/02/2018 alle 20:43

È la Corea a conquistare il gradino più alto del podio nella tappa italiana di coppa del mondo di sciabola maschile, a spese dell’Italia.

Padova ha ospitato il prestigioso Trofeo Luxardo, tappa di coppa del mondo di sciabola maschile. Dopo un terzo posto nell’individuale, grazie alla prova di Luca Curatoli, gli occhi del pubblico della Kioene Arena erano puntati sulla nazionale azzurra, chiamata a tenere alto l’onore in casa.

Luca Curatoli, Enrico Berrè, Luigi Samele ed Aldo Montano, hanno iniziato molto bene la loro gara, battendo la Bielorussia per 45 a 29. È stato poi il turno della Romania, regolata per 45 a 36, mentre in semifinale gli azzurri hanno dovuto faticare contro l’Ungheria. Sconfitti i magiari per 45 a 40, si sono spalancate le porte della finale contro la Corea, che nelle gare precedenti aveva battuto Cina, Germania e Stati Uniti.

In finale la superiorità della Corea ha lasciato poco margine agli azzurri. La gara si è conclusa 45 a 33, con la Corea sul gradino più alto del podio. L’Italia ha dovuto accontentarsi del secondo posto, mentre l’Ungheria ha poi battuto gli Stati Uniti nella finale per il terzo posto.

Diverso l’epilogo nella gara individuale, il giorno prima. A conquistare il prestigioso Trofeo Luxardo 2018 è stato lo statunitense Eli Dershwitz, che in finale ha battuto il numero due del mondo, l’Ungherese Aron Szilagyi, per 15 a 12.

Proprio Dershwitz aveva sconfitto in semifinale l’unico azzurro arrivato agli ottavi, Luca Curatoli, battendolo 15 a 13. L’altra semifinale è stata invece tutta ungherese, con Szilagyi che ha sconfitto il compagno di squadra Andras Szatmari per 15 a 11.

La prossima tappa di coppa del mondo di sciabola maschile è in programma a Varsavia, dal 23 al 25 febbraio, mentre a fine marzo a Seul ci sarà il primo Grand Prix di sciabola del 2018.

0
0