LaPresse

Senza Shiffrin, lo slalom di Åre va alla slovacca Vlhova

Senza Shiffrin, lo slalom di Åre va alla slovacca Vlhova

Il 13/12/2015 alle 14:31Aggiornato Il 13/12/2015 alle 15:11

La 20enne si prende il terzo slalom femminile di Coppa del Mondo, approfittando dell'assenza della n.1 della specialità; secondo posto per la svedese Hansdotter, terza la norvegese Loseth. Male l'Italia: Manuela Moelgg è 14a

Segnatevi questo nome: Petra Vlhová, potreste rivederlo spesso nei prossimi anni ai primi posti delle graduatorie dello sci femminile. Si tratta della 20enne slovacca che dopo aver vinto in Coppa Europa (l'8 dicembre prima a Trysil, Norvegia) ci prova gusto e si ripete anche in Coppa del Mondo. Senza l'ingrombrante presenze di Mikaela Shiffrin, tornata anzitempo negli Stati Uniti per curare un problema al ginocchio destro, chiunque avrebbe potuto mettere le mani sullo slalom speciale di Åre: ci è riuscita lei, Petra Vlhová, davanti a tutte dopo la prima manche e anche al termine della seconda, nonostante la rimonta di Frida Hansdotter (dal 5° al 2° posto). Completa il podio la norvegese Nina Loseth, che perde una posizione rispetto alla prima discesa.

Giornata opaca per i colori azzurri: Manuela Moelgg chiude al 14° posto a 2"93 dalla prima, Irene Curtoni è 21a, Chiara Costazza 23a. Non era partita Nicole Agnelli a causa di uno stiramento al ginocchio sinistro, mentre non si era qualificata Federica Sosio. Fuori nella prima manche Federica Brignone.

In classifica generale, balzo in avanti per Frida Hansdotter che grazie agli 80 punti guadagnati oggi si porta a quota 315, a meno 85 dalla capo-classifica Lindsey Vonn, ferma a quota 400. Scivola al terzo posto Mikaela Shiffrin (296), Federica Brignone è quinta a 220.

0
0