Getty Images

Dominik Paris maestoso! 3° posto a Beaver Creek nel Super-G, vince Max Franz

Dominik Paris maestoso! 3° posto a Beaver Creek nel Super-G, vince Max Franz

Il 01/12/2018 alle 22:35Aggiornato Il 02/12/2018 alle 02:31

Dal nostro partner OAsport.it

Dominik Paris si scatena nel superG di Beaver Creek e conquista un pesantissimo 3° posto sulla mitica Birds of Prey al termine di una gara magistrale condotta alla perfezione. Nonostante la prova sia stata rinviata di un’ora rispetto al programma originario a causa delle avverse condizioni meteo, l’azzurro non si è deconcentrato ed è così salito nuovamente sul podio dopo il 3° posto della scorsa settimana nella discesa di Lake Louise. Il 29enne fa centro anche in questa grande classica del circuito internazionale e conquista il 24° podio in carriera a ulteriore dimostrazione della sua caratura internazionale. Il nativo di Merano, ha fatto gara alla pari con tutti gli altri big e al terzo intermedio si trovava attardato di quattro centesimi da Max Franz, ma nell’ultimo settore non è riuscito a replicare la scorrevolezza dell’austriaco e ha tagliato il traguardo a 41 centesimi dal vincitore.

2° successo per Franz

Franz ha infilato il secondo successo stagionale dopo quello nella discesa di Lake Louise, dimostrando davvero di essere in palla. L’austriaco è in ottima forma e nella parte finale della pista è stato davvero imprendibile, riuscendo a pennellare alla perfezione e chiudendo con il tempo di 1:01.91 con 33 centesimi di vantaggio sullo svizzero Mauro Caviezel. Paris condivide il terzo gradino del podio con i norvegesi Aksel Lund Svindal, infinito leone che a quasi 36 anni riesce nuovamente a strappare la terza piazza come fatto in discesa, e con Aleksander Kilde.

Ben 5 atleti a podio

Cinque atleti dunque racchiusi in appena 41 centesimi, ma anche dietro la classifica è corta: tripletta austriaca con Christoph Krenn (a 0.46, è sceso col pettorale 35), Vincent Kriechmayr (a 0.58) e Matthias Mayer (a 0.61), poi lo sloveno Klemen Kosi (a 0.67) e il norvegese Kjetil Jansrud (a 0.68) a chiudere la top ten. Lo svizzero Beat Feuz, trionfatore ieri in discesa, si è dovuto accontentare della 16esima piazza (a 0.96). Il nostro Christof Innerhofer conferma le sue difficoltà a Beaver Creek e non va oltre una deludente 23esima posizione (a 1.30), faticando per tutta la pista. Ottima prova di Matteo Marsaglia 12esimo a 0.71, Emanuele Buzzi 31esimo a 1.56, Mattia Casse fuori dai trenta a 2.27.

Video - Dominik Paris terzo nel Super-G di Beaver Creek: secondo podio della stagione

01:13
0
0