Getty Images

Sofia Goggia fantastica nella discesa di Crans Montana: arriva la 1a vittoria stagionale!

Sofia Goggia fantastica nella discesa di Crans Montana: arriva la 1a vittoria stagionale!

Il 23/02/2019 alle 10:49Aggiornato Il 23/02/2019 alle 11:32

La bergamasca scende fortissimo (1'29"77) e batte tutte le avversarie su una pista molto rovinata. Si tratta della prima vittoria stagionale per Sofia, che aveva collezionato due secondi posti in Coppa del Mondo a Garmisch e la medaglia d'argento nel supergigante mondiale di Are. Joana Haehlen (Svizzera) e Nicole Schmidhofer (Austria) completano il podio.

Una gara complessa, più volte interrotta per colpa di tante cadute e un cronometro ballerino, ma una sola dominatrice: Sofia Goggia.

Una scheggia impazzita su una pista complicatissima: Sofia Goggia sorprende tutti e si prende la discesa di Crans Montana, a modo suo. Precisa nella parte iniziale, linee sempre al limite, spingendo al massimo lo sci: se le svizzere e le austriache, scese prima di lei, cercano di far correre lo sci, Sofia è sempre sullo spigolo. Il cronometro è inesorabile: la bergamasca incrementa via via il suo vantaggio, che sale fino ai 79 centesimi, prima di scendere ai 49 conclusivi, quelli accumulati su Joana Haehlen, svizzera e dunque padrona di casa, al primo podio in carriera. L'austriaca Nicole Schmidhofer completa il terzetto di testa, con i 52 centesimi di ritardo, appena meglio delle altre due svizzere, Gut e Suter.

6 vittorie in Coppa del Mondo, 4 in discesa

Nessuna delle altre riuscirà fare meglio di Sofia, che sceglie quindi la Svizzera per prendersi la sua prima vittoria stagionale: finora Goggia infatti aveva collezionato due secondi posti in Coppa del Mondo a Garmisch e la medaglia d'argento nel supergigante mondiale di Are. E se non fosse stato per quel maledetto infortunio, chissà che inizio di stagione avremmo potuto vedere. Intanto salgono a 6 le vittorie in Coppa del Mondo, 4 delle quali in discesa: l'ultimo successo era datato 15 marzo 2018, nel SuperG di Are.

Stuhec e Gauthier

Preoccupazione - subito fugata - per Ilka Stuhec, scesa con il pettorale numero 1 e protagonista di una brutta caduta, fortunamente senza conseguenze. Peggio è andata alla francese Tiffany Gauthier (n.21), per la quale è necessario l'intervento dell'elicottero (si toccava la gamba sinistra durante la sua discesa).

Le altre azzurre

Notizie positive anche dalle altre azzurre in gara: Federica Brignone non è irresistibile ma chiude 7a a 78 centesimi da Sofia, appena meglio di Nadia Fanchini, 8a a 83 centesimi. Nicol Delago è 12a a 1"29, confermando i buoni progressi messi in evidenza nelle ultime uscite. Più lontane Marta Bassino, Elena Curtoni e Nadia Delago, non è arrivata al traguardo Francesca Marsaglia.

***

Video - Sofia Goggia domina a Crans Montana e torna al successo: è sua la discesa libera

01:33
0
0