Getty Images

Lindsey Vonn festeggia l'80esima vittoria in Coppa del Mondo: seconda una grande Goggia

Lindsey Vonn festeggia l'80esima vittoria in Coppa del Mondo: seconda una grande Goggia

Il 03/02/2018 alle 13:57Aggiornato Il 03/02/2018 alle 13:58

Dal nostro partner OAsport.it

Lindsey Vonn brucia di due centesimi Sofia Goggia e festeggia l’ottantesima vittoria in carriera in Coppa del Mondo. La campionessa americana trionfa nella discesa, in versione sprint, di Garmisch Partenkirchen, imponendosi davanti all’azzurra in un duello che si potrà ripetere già nella gara di domani e soprattutto alle ormai imminenti Olimpiadi di PyeongChang. Su una Kandahar ridotta, Vonn ha fatto la differenza nella parte alta di puro scorrimento e poi nell’ultimo curvone, dove ha guadagnato quel decimo decisivo per la vittoria.

Una discesa di Garmisch che premia comunque l’azzurra, che centra un secondo posto davvero fondamentale in ottica classifica di specialità. L’atleta nostrana continua a comandare ed avrà anche il pettorale rosso nella gara di domani, mantenendo un vantaggio di 43 punti proprio sull’americana. Tornando alla gara di oggi la bergamasca è stata bravissima nella parte centrale più tecnica e solo per una minima differenza non è riuscita a conquistare il terzo successo in discesa.

Video - Lindsey Vonn più veloce di tutti: splendida vittoria a Garmisch, Sofia Goggia seconda a 2 centesimi

02:12

Sul podio ci sale anche l’austriaca Cornelia Huetter, la migliore nella parte centrale e staccata poi al traguardo di 13 centesimi da Vonn. Quarto posto per l’americana Breezy Johnson a 34 centesimi e che conferma di sentirsi molto a suo agio sulla Kandahar (più veloce nella prova di questa mattina). Completa le prime cinque posizione una sempre più convincente Anna Veith (+0.47) e che sta per raggiungere la forma migliore proprio in prossimità delle Olimpiadi.

Sesta Lara Gut a 66 centesimi e che ha dato anche lei segali positivi per le prossime discese. L’elvetica chiude davanti a Tina Weirather, settima a 74 centesimi e che perde punti importanti in ottica della classifica di specialità. Ottava la norvegese Ragnhild Mowinckel (+0.81) e nona l’austriaca Nicole Schmidhofer.

Decimo posto per Nadia Fanchini a 1.09, che centra un piazzamento che può darle fiducia in vista dei Giochi Olimpici. Fuori dalla top ten, invece, Johanna Schnarf, che paga 1.20 dalla vetta della classifica, complice un errore nella parte centrale del tracciato. Oltre la ventesima posizione, a 1.89 dalla vetta, chiude Nicol Delago.