Imago

Italia strepitosa nel Team Event! Gli azzurri vincono una storica medaglia di bronzo

Italia strepitosa nel Team Event! Gli azzurri vincono una storica medaglia di bronzo

Il 12/02/2019 alle 18:43Aggiornato Il 12/02/2019 alle 19:29

La squadra formata da Alex Vinatzer, Simon Maurberger, Irene Curtoni e Lara Della Mea batte la Germania nella finalina per il terzo posto e centra una clamorosa medaglia di bronzo ai Mondiali di Are. Oro ancora alla Svizzera, che batte l'Austria nella finalissima.

La giovine Italia riscrive la storia! La squadra azzurra conquista da outsider una meravigliosa e inattesa medaglia di bronzo del Team Event di Are, la prima nella nostra storia iridata in questo format. Il quartetto formato da Alex Vinatzer, Simon Maurberger, Lara Della Mea e Irene Curtoni elimina Finlandia, Norvegia e soprattutto la più quotata Germania nella finalina per il terzo posto. L'oro va ancora alla Svizzera, che bissa il trionfo olimpico di PyeongChang superando all'atto decisivo l'Austria.

Video - Clamorosa medaglia di bronzo per l'Italia nel Team Event! Battuta la Germania nella finalina

02:05

Nessuna sorpresa agli ottavi

Sedici squadre, quattro atleti per ognuna e uno slalom parallelo con un percorso a metà tra uno speciale e un gigante: è questo il menu di giornata ad Are. Il sorteggio ha messo quasi tutte le big nella parte bassa del tabellone. Agli ottavi non ci sono grandi sorprese. L'Italia doma la Finlandia, passano senza problemi le favorite di giornata Svizzera, Francia, Svezia, Germania e Austria. La Slovacchia beffa la Slovenia. Ai quarti si comincia a fare sul serio e ci tocca la Norvegia. Irene Curtoni perde la sua manche sul filo di lana, ma l'esuberante aggressività dei giovani Vinatzer, Maurberger e Della Mea ci fa ribaltare il risultato. Non era scontato. Nelle guerre stellari Francia-Germania e Svizzera-Svezia, la spuntano tedeschi ed elvetici guidati dai leader Strasser e Zenhaeusern.

Il Team Event dei Mondiali di Are

Il Team Event dei Mondiali di AreGetty Images

Bronzo da brivido, oro alla Svizzera

In semifinale l'Italia trova l'Austria degli specialisti Truppe, Matt e Schwarz. Ci inchiniamo nelle gare femminili e vinciamo entrambe le prove maschili. Ma non basta, passano gli austriaci perchè la somma dei loro migliori tempi è inferiore a quella degli azzurri. Stesso risultato dall'altra parte del tabellone, dove ride la Svizzera grazie a Holdener e al solito Zenhaeusern. Ci si gioca le medaglie. L'Italia ha già eguagliato il suo miglior risultato di sempre nella disciplina, è sfavorita contro la Germania, ma non si accontenta. Della Mea svernicia Geiger, Maurberger supera Tremmel. Siamo sul 2-0, ma non è finita. Duerr beffa Curtoni e lascia assegnare la medaglia alla sfida Vinatzer-Strasser. L'azzurro se la gioca, spingendo a tutta. Ma non riesce a restare nel tracciato e finisce a capofitto nella neve, mentre il tedesco si invola verso il bronzo. Peccato che Strasser inforchi durante la sua prova. E la delusione sui volti degli italiani si trasforma in gioia, facendo il percorso inverso negli occhi dei tedeschi. Storica Italia.

Il finale è tutto per la Svizzera. Holdener vince la sua prova con autorità, ma Truppe e Matt regalano all'Austria il match point per l'oro. Peccato che all'ultima manche ci sia ancora Ramon Zenhaeusern. Il gigante di Burchen si mangia il tracciato, spazzando via le porte e stampando il miglior tempo di giornata sul traguardo. Imbattibile per chiunque, il Team Event è ancora rossocrociato.

Video - Lindsey Vonn reagisce con dolcezza agli auguri delle sue colleghe: "Mi mancheranno tanto"

03:58
0
0