avant-match

LIVE
Combinata alpina - Uomini
Mondiali 2015 - 8 febbraio 2015

    
30
Highlights 
 
 Rimuovi
 

Marcel Hirscher è il campione del mondo della combinata, medaglia d'argento per un grande Jansrud, medaglia di bronzo per l'eterno Ted Ligety

 

Soffre moltissime Feuz, che da molte stagioni non si allena più in slalom. Oggi questa mancanza di allenamenti si è vista tutta..

 

Pasticcia Goldberg nella seconda porta e lascia giù cinque secondi solo nel primo intermedio. Mancano ancora solo Feuz e Jansrud. Hirscher è già sul podio, c'è solo da capire con che medaglia al collo

 

E Baumann saluta Pinturault e si piazza al terzo posto provvisorio. Una grande manche per l'austriaco

 

Carlo Janka fa tremare Alexis Pinturault, andando a fermare il cronometro a soli due decimi dal tempo del francese. Per adesso il podio provvisorio rimane ancora Hirscher, Ligety, Pinturault

 

Niente, Innerhofer non è in condizione. L'avevamo già visto in Super G e in discesa e lo vediamo anche in questa manche di slalom, ben diversa da quella che gli era valsa la medaglia di bronzo l'anno scorso alle Olimpiadi di Sochi. Terza gara maschile, quinta in assoluto in questo mondiale senza che l'Italia riesca a prendere medaglie. Davvero un inizio difficile per la spedizione azzurra

 

Siamo in fervente attesa di Christof Innerhofer, l'ultimo italiano a scendere. Ha un secondo e otto decimi di vantaggio rispetto a Hirscher

 

Conclude con questa manche di slalom il suo Mondiale Dominik Paris. Chance di medaglia non ne aveva, ma forse, in proporzione alle aspettative, quella di slalom è stata la miglior discesa che ha fatto in questa rassegna iridata. Chiude al sesto posto provvisorio.. Aspettiamo Christof Innerhofer, l'ultimo italiano in gara

 

Cade purtroppo Matteo Marsaglia, che stava sciando molto bene. Arriva in fondo ma il tempo è altissimo, peccato

 

Arriva in fondo anche lo slalomista svizzero Mario Caviezierìl, che però rimane dietro. Marcel Hirscher ancora al comando con Ted Ligety alle spalle e Alexis Pinturault sul terzo gradino di questo podio virtuale

 

Occasione buttata per Alexis Pinturault, che non ha saputo sfruttare la manche non perfetta del rivalissimo Hirscher rispondendo con una manche ancora più imperfetta. Si piazza alle spalle dell'austriaco, e questo ci può stare, ma si piazza anche alle spalle di Ligety, e questo è un po' peggio, soprattutto visto il Ligety di questa stagione in slalom

 

Cinque atleti sono scesi fino a questo momento e la classifica vede ancora davanti Marcel Hirscher. Fa molto caldo, la temperatura si aggira intorno ai dieci gradi e dopo poche discese la pista risulta già segnata. I discesisti, che partiranno con i numeri più alti, avranno presumibilmente delle difficoltà in più

 

Ligety in fondo si gode l'ultima oretta da campione del mondo in carica di specialità. Tre decimi alle spalle di Hirscher con un paio di errori, il che è significativo per la manche dell'austriaco, tutt'altro che un capolavoro

 

Amici di Eurosport ben ritrovati alla diretta scrita della supercombinata maschile, seconda manche, è il momento dello slalom. Marcel Hirscher è stato il primo atleta a scendere. 50 secondi la durata della sua manche, ora attendiamo gli altri per avere dei riscontri cronometrici significativi

 

Grandissima prova in discesa della medaglia di bronzo di ieri, Beat Feuz, che si ferma a nove centesimi da Jansrud e mette due secondi e mezzo tre dagli slalomisti professionisti. Non è un fenomento fra i paletti, ma considerato il suo stato di forma potrebbe dire la sua per le medaglie

 

Dominik Paris chiude con un secondo e 74 centesimi di ritardo da Jansrud. Non aveva alcuna possibilità di medaglia nella supercombinata, ma si sperava almeno in un'ultima fiammata in chiusura di un MOndiale che per lui è stato a dir poco difficile

 

Intanto notizie confortanti riguardo a Bank. Lo speacker al traguardo ha comunicato al pubblico che il ceco è cosciente e in grado di muoversi

 

E' il momento dell'ultimo italiano in gara oggi, Dominik Paris..

 

Arrivano notizie non ancora confermate sull'infortunio di Bank. I problemi più grandi dovrebbero riguardare una gamba e il collo.. attendiamo comunque ulteriori aggiornamenti

 

Al traguardo anche l'ultimo degli atleti del gruppo dei più forti, lo svizzero Carlo Janka. Per lui discorso diverso rispetto a Hirscher e Pinturault. La sua manche forte era quella della discesa libera, poi nello slalom punterà a limitare i danni. Un secondo di distacco da Jansurd non è un risultato particolarmente soddisfacente per lui

 

Non male la discesa di Alexis Pinturault, che riesce a mettersi Hirscher alle spalle di più di mezzo secondo. Con una buona prova di slalom potrebbe candidarsi alla vittoria

 

Ligety al traguardo a tre secondi di ritardo rispetto a Jansrud e a tredici centesimi di vantaggio rispetto a Hirscher. Inutile dire che il Ligety di questi Mondiali non è lo stesso che vinse tre ori due anni fa a Schladming

 

Ted Ligety è il primo atleta a scendere in pista dopo l'orribile incidente di Bank

 

La barella su cui è sdraiato Bank ha lasciato la pista accompagnata da un lungo applauso del pubblico

 

Pubblico ammutolito sulle tribune, per il momento non ci sono notizie sulle condizioni di Ondrej Bank, che sta venendo portato via con la barella

 

E' arrivata la barella e adesso Bank verrà portato via. Grande apprensione per il ragazzo, che ancora non si muove

 

Tremendo colpo per lo sciatore ceco, che sull'ultimo salto si è sbilanciato e ha battuto la testa perdendo i sensi e tagliando il traguardo dopo aver perso i sensi. Al momento Bank si trova sul traguardo soccorso dai medici

 

Bruttissima caduta per Bank, che adesso di trova sul traguardo immobile..probabilmente ha perso i sensi

 

Per nulla brillante la discesa di una vecchia volpe come Ivica Kostelic. Si prende tre secondi da Jansrud, ma soprattutto rimane lì con Hirscher, che sullo slalom potrebbe portargli via parecchio.

 

Erroraccio per il francese, che salta una porta e si autoelimina dalla lotta per il podio

 

Parte il gruppo dal 16 al 22, ovvero, ormai l'abbiamo detto più volte, quello dei migliori. Il primo a scendere è il francese Muffat-Jeandet. Secondo nella combinata di Wengen, è forte nello slalom ma non sfigura nemmeno nella velocità

 

Al traguardo Christof Inerhofer con il quinto tempo provvisorio. Non cambiano le impressioni su di lui, che anche oggi, nonostante una prova migliore rispetto a quella di ieri, sembra ben lontano dal miglior Innerhofer. Non lo aiuta la neve troppo morbida, che già lui ha detto di non gradire

 

Kjietil Jansrud è tornato. Una grande discesa libera quella odierna, ma potrebbe essere troppo tardi per lui, che non è un gran slalomista...

 

Romed Baumann, altro nome che potremmo ritrovare alla fine della gara nella lotta per le medaglie. Una grande prima parte di gara la sua, solo un errore in atterraggio da un salto che gli è però costato parecchio e l'ha relegato al secondo posto provvisorio per un centesimo

 

Splende il sole su Beaver Creek, ma soprattutto per il momento non si è alzato il vento. Tutto molto diverso rispetto a ieri, quando il vento ha parecchio intaccato le prove di alcuni discesisti

 

Termina la sua prova Marcel Hirsher, uno dei favoriti alla medaglia. Bene la sua discesa, lui che è uno specialista delle discipline tecniche che riesce a limitare i danni rispetto agli atleti di testa, specialisti della velocità. Molto coraggiosa la prova dell'austriaco, che in slalom può veramente far paura a chiunque

 

All'arrivo Matteo Marsaglia, partito molto bene e rimasto vicinissimo al leader provvisorio Goldberg per quattro quinti di pista. Purtoppo l'azzurro si è scomposto nel penultimo salto e nell'ultimo settore ha perso quasi un secondo rispetto ai primi andando a concludere con il quarto crono provvisorio

 

Gara interessante la supercombinata, che spesso viene poco considerata in Coppa del Mondo, ma che assume particolare fascino in manifestazioni come i Mondiali e le Olimpiadi quando ci sono medaglie in palio.

 

L'Italia presenta oggi soltanto tre atleti su quattro posti disonibili. Col pettorale numero 8 scenderà Matteo Marsaglia, con il 14 Christof Innerhofer e con il 25 Dominik Paris. Si tratta di tre velocisti, per cui presumibilmente dovrebbero piazzarsi bene nella prima manche di discesa e soffrire maggiormente nella manche di slalom

 

Mentre scendono gli atleti con i primi pettorali ricapitoliamo brevemente quello che è successo nelle gare maschili degli scorsi giorni. Il Super G è andato all'austriaco Hannes Riechelt davanti ad un improbabile Dustin Cook e ad Adrian Theaux. La discesa libera è stata invece il trionfo della Svizzera, con Kueng e Feuz rispettivamente sul primo e sul terzo gradino del podio divisi solo dall'americano Ganong

 

Gli uomini della velocità italiana tentano un riscatto in quella che sulla carta dovrebbe essere la specialità a loro meno congeniale, ma dopo le brutte prestazioni del Super G e della discesa di ieri questa è l'ultima gara che rimane loro per cercare di fare bene

 

Amici di Eurosport benvenuti alla Supercombinata maschile, quinta gara di questo campionato Mondiale di Vail/Beaver Creek. Si parte con la prima manche di discesa libera