Getty Images

Hirscher chiude alla grande, terzo titolo mondiale in slalom per lui e tripletta per l'Austria

Hirscher chiude alla grande, terzo titolo mondiale in slalom per lui e tripletta per l'Austria
Di Eurosport

Il 17/02/2019 alle 15:30Aggiornato Il 17/02/2019 alle 16:21

L'austriaco disintegra gli avversari e fa doppietta con i Mondiali di St.Moritz del 2017, cui si aggiunge il titolo del 2013 di Schladming. Sul podio con lui Michael Matt e Marco Schwarz per un podio tutto austriaco. Bravissimo il nostro Alex vinatzer, che ottiene il miglior tempo della seconda manche.

Marcel Hirscher, dopo l'argento in gigante, ai Mondiali si riprende il titolo in slalom. Si conferma dunque grandissimo non solo dal punto di vista atletico, ma anche di testa, perché la sua gara è un prodigio sia tecnico che tattico che lascia poco spazio alle critiche.

Video - Hirscher non sbaglia: lo slalom di Are è suo! Rivivi la sua seconda manche

01:24

"Suicidio" Pinturault, Hirscher non deve fare altro che controllare

Hirscher aveva un vantaggio cospicuo al termine della prima manche: 56 centesimi su Pinturault, più di un secondo su tutti gli altri. Ma il francese, quand'è il suo turno, combina un numero pazzesco per restare dentro ed è bravissimo, toccando la neve con lo scarpone e sbilanciandosi, ma perde tutto il vantaggio che aveva, finendo quindi giù dal podio: chiuderà quarto, con un distacco di 93 centesimi alla fine della gara. L'austriaco quindi non ha bisogno di fare la solita gara all'attacco e di rischiare: gli basta amministrare tutto il vantaggio accumulato al termine della prima spettacolare manche per portarsi a casa la vittoria. E così fa: con un vantaggio di 1.35, si può scendere in scioltezza e alla fine la luce verde dirà "solo" -0.65, ma su chi?

Video - Pinturault si sdraia e perde tutto il vantaggio che aveva: giù dal podio

01:49

Tripletta austriaca, che chiusura di mondiale!

La medaglia d'argento va aun suo compagno di squadra, il redivivo Michael Matt, che in queste occasioni trova sempre una marcia in più. Matt Soprvanza Marco Schwarz, che era terzo, ma resta comunque medaglia di bronzo visto l'inciampo di Pinturault. Si tratta quindi di una tripletta austriaca per una chiusura mondiale alla grande dopo le aspettative deluse delle scorse gare: l'oro non arrivava e ovviamente c'era pressione su Hirscher, ma è facile pensare che nessuno in Austria si aspettasse addirittura tre medaglie nell'ultimo giorno. Meritatissime peraltro, perché non era facile stare davanti allo svizzero Ramon Zenhausern, Autore di un'ottima seconda manche e in grado di rimontare alla fine ben 7 posizioni.

Vinatzer, speranza per il futuro italiano

La seconda manche migliore, però, è quella del nostro Alex vinatzer. Alex era andato male nella prima, aveva chiuso col 28° tempo e un distacco alto. Nella seconda, però, sfrutta al meglio il pettorale basso e chiude il segmento in 1:03.10. Tanto per fare un paragone, lo stesso Hirscher avrà il 25° tempo di manche, con 1:05.26 e quindi l'azzurro potrà sorridere per aver rifilato al supercampione ben 2.16. Sarà 19°, risalndo nove posizioni. Migliora anche un altro italiano: quello piazzato meglio è infatti Stefano Gross, decimo con una rimonta di tre posti. Meno bene Manfred Moelgg, che perde una posizione e chiude 18°, peggio Giuliano Razzoli che slitta di 8 e sarà quindi 22°.

Video - Vinatzer: "Peccato per la prima manche, poi ho recuperato nella seconda: sono contento"

00:59

Il medagliere conclusivo

Con quest'ultimo risultato, vincono il medagliere della manifestazione a pari merito Norvegia e Svizzera, con due ori, un argento e un bronzo; al terzo posto gli Stati Uniti (ovvero Mikaela Shiffrin e Lindsey Vonn) con due ori e due bronzi. L'austria balza da sola al quarto posto con un oro, quattro argenti e tre bronzi, scavalcando quindi il trittico composto da Francia, Italia e Slovacchia (ovvero Petra Vlhova da sola) con un oro, un argento e un bronzo. Migliora quindi nettamente l'Italia, che a StMoritz era stata 11esima con il solo bronzo in gigante di Sofia Goggia.

Video - Slalom maschile: la prima manche spaziale di Marcel Hirscher

01:14
0
0