Getty Images

Pinturault di poco davanti a Hirscher sotto il sole del gigante

Pinturault di poco davanti a Hirscher sotto il sole del gigante
Di Eurosport

Il 15/02/2019 alle 15:09Aggiornato Il 15/02/2019 alle 16:46

Il francese chiude davanti nella prima manche del gigante mondiale, davanti all'austriaco per soli 10 centesimi. Terzo Henrik Kristoffersen a +0.18, lontani gli italiani.

Finalmente il sole! Incredibile a dirsi, ma ad Are sanno anche che cosa sia il bel tempo. Dopo giorni e giorni di martirio a livello meteorologico, sulla prima manche del gigante maschile splende appunto il sole, ma soprattutto non c’è vento. E nella luce del pomeriggio guida la prova Alexis Pinturault, autore di una manche pulita chiusa con il tempo di 1:09.97. Alle sue spalle l'influenzato Marcel Hirscher, staccato di 10 centesimi, e terzo Henrik Kristoffersen, a +0.18.

Video - Gigante maschile: la prima manche è di Alexis Pinturault

01:21

Una classfica spezzata in tre

La gara si svolge per la prima volta in questi tormentati mondiali in maniera indiscutibilmente regolare, anche se la neve, ormai marcia in alcuni punti per il repentino rialzo delle temperature negli ultimi giorni, non regge benissimo e si segna presto soprattutto nella parte finale. E così nelle prime sei posizioni ci sono i primi sei pettorali, ma con un piccolo gap tra i primi tre e i secondi tre: Thomas Fanara è a 0.42, Loic Meillard è a 0.75 e Zan Kranjec a 0.84. Sorprendentemente al settimo posto, con un ritardo di +0.92, si inserisce il tedesco Alexander Schmid, sceso col pettorale 23, e da lui in poi c'è un'altra spaccatura, con tutti gli altri atleti che accusano distacchi più pensanti di un secondo.

Male gli italiani

Purtroppo gli italiani sono tutti in questo terzo gruppo. Con Luca De Aliprandini e Manfred Moelgg influenzati, le speranze erano tutte riposte su Riccardo Tonetti, che sbaglia praticamente subito ed esce di pista, e sul giovane Simon Maurberger, reduce dal bronzo nel team event; ma Maurberger accumula un distacco di 3.33 ed è lontanissimo dalle prime posizioni: 28°. I migliori sono dunque proprio De Aliprandini, 18° a 1.92, e Moelgg, 25° a 3.13. Manfred decide, però, di non disputare la seconda manche perché davvero non ce la fa, sta troppo male.

Seconda manche tirata per le prime posizioni

Video - Hirscher non forza nella prima manche: 2° posto a 10 centesimi da Pinturault

01:49
0
0