Getty Images

Riccardo Tonetti 4° in combinata nel giorno di Pinturault, sul podio Hadalin e Schwarz

Riccardo Tonetti 4° in combinata nel giorno di Pinturault, sul podio Hadalin e Schwarz

Il 11/02/2019 alle 16:51Aggiornato Il 11/02/2019 alle 17:33

Lo slalom rovescia il risultato della discesa e premia il francese, al primo oro individuale in carriera. Rimontone anche per Hadalin e Schwarz, mentre agli azzurri non riesce il colpaccio. Il migliore è Riccardo Tonetti, quarto a 21 centesimi dal bronzo. Nono Paris, 26esimo Casse, fuori Innerhofer.

La prima volta all'ultimo atto. Alexis Pinturault trionfa nella combinata iridata di Are, conquistando il primo oro inviduale della carriera in quella che dovrebbe essere stata l'ultima apparizione della discussa disciplina ai Mondiali di sci alpino. Come previsto, il francese rovescia il risultato della manche di discesa e precede sul podio due specialisti dei rapid gates: la sorpresa slovena Hadalin e l'atteso austriaco Marco Schwarz. L'Italia non riesce a replicare la buona prova della mattina e chiude ai piedi del podio con Riccardo Tonetti. Nulla da fare per Dominik Paris, Christof Innerhofer e Mattia Casse, penalizzati da un tracciato complesso (disegnato dall'allenatore francese) e rovinatosi davvero troppo in fretta. A loro, la combinata alpina, soprattutto con questa formula, probabilmente non mancherà.

Video - Alexis Pinturault ce la fa nella sua gara: campione del mondo nella combinata alpina

00:41

L'ordine d'arrivo della combinata maschile

1. Alexis PINTURAULT (FRA) 1:47.71
2. Stefan HADALIN (SLO) +0.24
3. Marco SCHWARZ (AUT) +0.46
4. Riccardo TONETTI (ITA) +0.67
5. Linus STRASSER (GER) +0.80
6. Victor MUFFAT-JEANDET (FRA) +0.81
7. Mauro CAVIEZEL (SUI) +0.86
8. Luca AERNI (SUI) +1.02
9. Dominik PARIS (ITA) +1.51
10. Felix MONSEN (SWE) +1.63

Che bravo Hadalin

La manche di slalom viene stappata da Stefan Hadalin, 23 anni e speranza di un buon futuro tra i pali stretti. E lo sloveno fa egregiamente il suo dovere, disputando una prova pulita e aggressiva, sfruttando al meglio la pista intonsa sotto i suoi sci. Tra i primi a scendere, l'unico a riuscire a tenere in parte il suo passo è il tedesco Linus Strasser, mentre i velocisti vanno subito in affanno.

Video - Peccato per Dominik Paris: era primo dopo la discesa, chiude nono al termine dello slalom

00:48

Pinturault meglio di Schwarz

Dopo sei atleti, la startlist prevede un trittico d'eccezione, con tre atleti con ambizioni di medaglia. Almeno in linea teorica. Il primo a scendere è Alexi Pinturault. Il francese scia alla pari con Hadalin, ma cede qualcosa nel finale e in generale non impressiona. Lui non è contento, ma non sa che ha appena realizzato un tempo che nessuno batterà. Non il connazionale Victor Muffat-Jeandet, irriconoscibile sul suo terreno. E neanche Marco Schwarz, che si era costruito un buon tesoretto su Pinturault in discesa, ma che fatica a sprigionare tutti suoi cavalli tra i pali stretti.

Video - Riccardo Tonetti bravissimo quarto nella combinata mondiale

00:43

Tonetti giù dal podio, gli altri azzurri faticano

La nevicata si intensifica e rende le cose ancora più complicate per chi deve scendere. Ci prova Riccardo Tonetti, ma l'azzurro, pur senza gravi errori, scia un po' sotto il palo e finisce dietro a Schwarz di 21 centesimi. Ormai per fare il tempo bisogna inventarsi qualcosa di davvero speciale. Ci prova Mauro Caviezel, che rimane in luce verde per metà gara. Ma nel finale rischia di uscire e si piazza settimo. Tocca ai nostri. Mattia Casse dimostra tutte le sue difficoltà nello stretto. Innerhofer parte molto aggressivo, ma salta una porta nella parte alta. Ci resta Dominik Paris. Ma anche Domme, pur sgomitando con coraggio, rimane ingarbugliato nel tracciato infido e chiude nono.

Video - Tonetti a Tina Maze: "Ho perso qualcosa in partenza, peccato"

00:41
0
0