Getty Images

Mikaela Shiffrin sa solo vincere e domina su Gut e Weirather

Mikaela Shiffrin sa solo vincere e domina su Gut e Weirather

Il 08/12/2018 alle 13:25

Dal nostro partner OAsport.it

Non si ferma davvero più. Mikaela Shiffrin, dopo quanto fatto vedere a Lake Louise, concede il bis e vince anche il supergigante di Sankt Moritz, in Svizzera, valevole per la Coppa del Mondo di sci alpino 2018-2019. La statunitense, va ricordato, fino ad una settimana fa non aveva mai centrato un successo in questa disciplina e, in sette giorni, ne ha vinti addirittura due. A livello di classifica generale il suo strapotere è sempre più ampio, con 293 punti di vantaggio sulla più immediata inseguitrice, la svizzera Michelle Gisin.

Oggi, sulla pista elvetica, la 23enne americana ha messo in scena un ennesimo capolavoro, pennellando ogni curva e non sbagliando letteralmente mai. La fuoriclasse nata a Vail ha chiuso la sua prova con il tempo di 1:11.30, distanziando la padrona di casa Lara Gut-Behrami di 28 centesimi, mentre completa il podio la solita inossidabile Tina Weirather a 42.

Video - Mikaela Shiffrin ci ha preso gusto: vince anche il SuperG di St. Moritz

01:36

Quarta posizione per la norvegese Ragnhild Mowinckel che conclude a 67 centesimi, ma che si era presentata all’ultimo intermedio con soli 7 di ritardo, vanificando tutto nel finale. Quinta la svizzera Michelle Gisin a 76 centesimi, sesta la sua connazionale Joana Haehlen a 1.55. settima la tedesca Viktoria Rebensburg a 1.58, ottava l’austriaca Nicole Schmidhofer a 1.74 davanti alla connazionale Stephanie Venier a 1.76, decima la svizzera Wendy Holdener a 1.85, mentre è 11esima la nostra Elena Curtoni che non ha saputo sfruttare al meglio il pettorale numero uno e chiude a 1.88. Si ferma in 16esima posizione Federica Marsaglia con un ritardo di 2.09 dalla vetta, mentre Nicol Delago dopo un avvio promettente, rovina tutto e chiude a 2.37 oltre la 19esima posizione. Marta Bassino 15esima a 1.97.

Out, invece, Federica Brignone che paga a caro prezzo una spigolata a metà tracciato, dopo essere arrivata, forse, troppa in avanti in concomitanza con l’atterraggio del salto e Nadia Fanchini che, a sua volta, vanifica un’ottima prova (aveva appena 84 centesimi di ritardo al terzo intermedio) uscendo di pista per un banale errore. Non hanno completato la prova anche le austriache Anna Veith e Ramona Siebenhofer, mentre la francese Tessa Worley ha preferito non prendere parte al supergigante odierno.

Video - Brutta caduta per la Brignone in SuperG: per fortuna Federica si rialza senza conseguenze

01:02

alessandro.passanti@oasport.i

0
0