Getty Images

Pinturault domina il gigante di Soldeu: Sul podio Odermatt e Krnajec, De Aliprandini 7°

Pinturault domina il gigante di Soldeu: Sul podio Odermatt e Krnajec, De Aliprandini 7°

Il 16/03/2019 alle 12:47Aggiornato Il 16/03/2019 alle 13:13

Il francese costruisce la vittoria nella prima manche e amministra nella seconda: è il 23esimo successo in Coppa del Mondo. Sul podio il giovane svizzero Odermatt e lo sloveno Kranjec. Sottotono Hirscher, sesto davanti a De Aliprandini

È l'uomo più in forma del momento e non tradisce le attese. A Soldeu, Alexis Pinturault si prende di prepotenza l'ultimo gigante della stagione e torna a vincere nella disciplina dopo quasi un anno e mezzo. Sul podio con lui lo svizzero Marco Odermatt e lo sloveno Zan Kranjec, bravi a guadagnare una posizione nella seconda manche. Impressiona in negativo Marcel Hirscher, poco aggressivo e senza ritmo: per lui c'è un sesto posto a quasi 2 secondi dalla vetta e i dubbi sul suo futuro crescono sempre più. Luca De Aliprandini non brilla nella seconda prova ma chiude comunque settimo.

Video - Pinturault torna a vincere in gigante dopo più di un anno

01:44

L'ordine d'arrivo

1. Alexis PINTURAULT (FRA) 2:13.06
2. Marco ODERMATT (SUI) +0.44
3. Zan KRANJEC (SLO) +1.03
4. Manuel FELLER (AUT) +1.30
5. Mathieu FAIVRE (FRA) +1.39
6. Marcel HIRSCHER (AUT) +1.74
7. Luca DE ALIPRANDINI (ITA) +1.97
8. Ted LIGETY (USA) +2.08
9. Victor-Muffat JEANDET (FRA) +2.09
10. Loic MEILLARD (SUI) +2.11

Dopo aver chiuso all’ultimo posto la prima manche, Innerhofer stappa la seconda con pista intonsa. Ma anche con un tracciato più semplice, non riesce a tenere il ritmo degli specialisti. Il primo tempo di rilievo è di Loic Meillard, secondo a Saalbach quest’anno. Ma la gara entra nel vivo con Mathieu Faivre, che stampa il miglior crono provvisorio riscattando una prima prova sottotono. La bontà della sua manche emerge subito dopo, con Kristoffersen che paga 78 centesimi al traguardo. Fa meglio Feller, che accende la luce verde con un recupero nel finale da applausi. Tocca a Hirscher. Ma non è lui. Senza cattiveria, come sciasse senza stimoli. Chiude lontano dal compagno di squadra, con un linguaggio del corpo preoccupante.

Ci si gioca il podio. Kranjec, di muscoli, e Odermatt, dominando nei tratti più semplici, se l'assicurano sfruttando la debacle di Matts Olsson nella seconda manche. Ma Pinturault ha un vantaggio troppo grande per vanificare la vittoria. Che arriva puntuale, amministrando con saggezza la sua discesa. È la vittoria numero 23 in Coppa del Mondo per lui, che chiuderà al secondo posto in classifica generale.

Video - Pinturault domina la prima manche del gigante di Soldeu

01:16
0
0