Getty Images

Shiffrin come Stenmark! Suo anche lo slalom di Soldeu, sono 40 in Coppa del Mondo

Shiffrin come Stenmark! Suo anche lo slalom di Soldeu, sono 40 in Coppa del Mondo

Il 16/03/2019 alle 13:46Aggiornato Il 16/03/2019 alle 14:38

L'americana recupera una posizione rispetto alla prima manche e riscrive la storia con un altro record pazzesco. Seconda Holdener, ancora beffata da Shiffrin. Terza Petra Vlhova. Irene Curtoni, unica azzurra al traguardo, chiude 12esima.

Mikaela Shiffrin aggiorna ancora una volta il libro dei record. L'americana vince anche lo slalom conclusivo di Soldeu e raggiunge Ingemar Stenmark a quota 40 per gare vinte in Coppa del Mondo in questa disciplina. Numeri folli, messi insieme ad appena 24 anni d'età. Esulta la nativa di Vail, che non si accontenta nonostante la coppa generale e due di specialità (più una in arrivo) già in bacheca. La battuta di giornata è ancora Wendy Holdener, che dopo aver dato spettacolo nella prima manche si arrende alla rivale per soli 7 centesimi e saluta per l'ennesima volta la prima vittoria tra i rapid gates. Terza, staccatissima, Petra Vlhova, mentre Irene Curtoni saluta con un 12esimo posto.

Video - E' sempre Shiffrin: vittoria di forza a Soldeu nonostante i tanti error

01:01

L'ordine d'arrivo

1. Mikaela SHIFFRIN (USA) 1:48.15
2. Wendy HOLDENER (SUI) +0.07
3. Petra VLHOVA (SVK) +1.20
4. Anna SWENN LARSSON (SWE) +1.58
5. Frida HANSDOTTER (SWE) +1.89
6. Bernadette SCHILD (AUT) +2.30
7. Katharina LIENSBERGER (AUT) +2.39
8. KrIstin LYSDAHL (NOR) +2.43
9. Katharina TRUPPE (AUT) +3.60
10. Nastasia NOENS (FRA) +4.05

Sul tracciato disegnato dall’allenatore austriaco, si riparte con Roni Remme. Fa molto caldo e la pista si rovina dopo poche atlete. L’acciaccata Irene Curtoni scia sulla difensiva per i problemi alla schiena: chiuderà 12esima. Le giovani Danioth e Saefvenberg cadono nella trappole della pista e non concludono la prova. Nastasia Noens è la prima a disputare una manche convincente, ma l’austriaca Truppe si scatena sul ripido e si porta in testa prima che inizi la bagarre per il podio. Bernadette Schild sfrutta un tracciato complesso e spazza via i tempi realizzati fino a quel punto, provando ad entrare nella corsa al terzo posto di giornata. Fa meglio Frida Hansdotter, all’ultimo slalom della carriera. Il pubblico apprezza, lei ringrazia.

Wendy Holdener e Mikaela Shiffrin si abbracciano a fine gara

Wendy Holdener e Mikaela Shiffrin si abbracciano a fine garaGetty Images

Arrivano i grossi calibri. Petra Vlhova sembra un leone in gabbia nelle maglie strette del tracciato, ma si guadagna il 24esimo podio in carriera portandosi in testa. Restano in due. Shiffrin non è impeccabile e rischia più volte di uscire, ma va come un treno nel finale e mette pressione a Holdener. Che in effetti scia più contratta rispetto alla prima prova e si arrende all'americana per un'incollatura. La Shiffrin chiude la stagione di slalom con 1160 punti su 1200 disponibili, considerando anche i paralleli. Dire dominante non è abbastanza.

Video - Holdener spettacolare nella prima manche dello slalom, solo Shiffrin tiene il passo

01:06
0
0