Eurosport

Arianna Fontana, una progressione inarrestabile: l'evoluzione di un fenomeno

Arianna Fontana, una progressione inarrestabile: l'evoluzione di un fenomeno

Il 22/02/2018 alle 15:22Aggiornato Il 23/02/2018 alle 07:27

Da Torino 2006 a PyeongChang 2018: 4 Olimpiadi - sempre a medaglia - e una progressione costante fino all'oro individuale e al record assoluto. La cronistoria della sfolgorante carriera del fenomeno Arianna Fontana.

2006: bronzo da quindicenne all’esordio

All'età di 15 anni e 314 giorni Arianna Fontana diventa l’atleta italiana più giovane di sempre ad aver vinto una medaglia ai Giochi Olimpici Invernali. La pattinatrice valtellinese conquista la medaglia di bronzo nella staffetta 3000 metri assieme a Marta Capurso, Mara Zini, Katia Zini e Cecilia Maffei. La cornice è quella del Palazzo a Vela di Torino e Arianna entra per la prima volta nella casa degli italiani.

Fontana - 2006 - Torino

Fontana - 2006 - TorinoImago

2010: prima medaglia individuale

Con le unghie e con i denti Arianna conquista la medaglia di bronzo nella gara dei 500 metri alle Olimpiadi di Vancouver: si tratta della prima medaglia individuale in assoluto dell’Italia nello short track. La semifinale è vietata ai deboli di cuore: la sondriese ha la meglio sulla cinese Zhou al fotofinish, spuntandola per un solo millesimo. Il percorso di crescita continua.

2014: storico tris di medaglie

Forte dell’incetta di titoli europei e dei buoni piazzamenti iridati Arianna Fontana si presenta in Russia con ambizioni ancora maggiori e non tradisce le aspettative centrando uno splendido tris di medaglie. Argento nei “suoi” 500 metri, bronzo nei 1500 metri e bronzo anche nella staffetta 3000 metri. Nei 1000 metri cade nelle batterie, ma il bilancio è più che positivo. A 24 anni Arianna è un atleta prossima al picco di maturazione e pronta per togliersi le soddisfazioni che le spettano.

2018: portabandiera, oro e leggenda

L’oro mondiale (il primo in carriera), il matrimonio con l’ex compagno di nazionale poi allenatore Anthony Lobello e il ruolo di portabandiera della spedizione azzurra conferiscono ulteriore sicurezza e carica a una Fontana pronta per esplodere…E che infatti esplode eccome ai Giochi di PyeongChang: “Ary” vince finalmente i 500 metri grazie a una condotta di gara esemplare, trascina la staffetta (con Martina Valcepina, Lucia Peretti e Cecilia Maffei) alla conquista dell’argento sui 3000 metri e chiude in bellezza la sua Olimpiade con il bronzo nei 100 metri favorito dall’harakiri coreano.

" Finalmente il mio sogno è diventato realtà. L'ho sognato tante volte ma viverlo è anche meglio"

Arianna nella storia

Grazie alle sue trionfali spedizioni a cinque cerchi Arianna Fontana riscrive la storia dello short track italiano e internazionale: con 8 medaglie ha infatti eguagliato i leggendari pattinatori Victor An e Apollo Ono diventando la più vincente di sempre nella pista corta. E chissà che non sia finita qui: a 27 anni dopotutto sta attraversando il miglior momento della sua sfolgorante carriera e a Pechino 2022 potrebbe vergare nuovi entusiasmanti capitoli a beneficio dello sport italiano.

0
0
Ultimi video