Getty Images

Sandra Robatscher vince ad Altenberg una gara dura, Italia femminile in trionfo dopo 23 anni

Sandra Robatscher vince ad Altenberg una gara dura, Italia femminile in trionfo dopo 23 anni

Il 03/02/2019 alle 11:48

Dal nostro partner OAsport.it

Sandra Robatscher nella leggenda! L’altoatesina spezza un tabù che si protraeva da ben 23 anni e vince la tappa di Altenberg (Germania) valevole per la Coppa del Mondo di slittino 2019. Un risultato strepitoso e storico (il successo di una atleta italiana mancava addirittura dal 1996 con Gerda Weissensteiner a Sankt Moritz) reso possibile da una serie incredibile di eventi. La fitta nevicata che si è abbattuta sulla pista tedesca ha costretto gli organizzatori a cancellare la seconda manche, ma c’è di più, dato che le precipitazioni hanno condizionato pesantemente l’unica prova disputata. Chi ha avuto la fortuna di partire con il numero giusto ha pagato i dividendi, a differenza delle slittiniste che sono scese alla fine.

Nella prima, e quindi unica, manche odierna, Sandra Robatscher sfrutta il pettorale numero 10 ed una pista in condizioni ancora accettabili, seppure comunque al limite. L’altoatesina porta a termine una discesa pulita e senza sbavature, di sicuro la migliore della stagione. Da quel momento in avanti, infatti, la neve l’ha fatta da padrona, accumulandosi sul budello di Altenberg e rendendo davvero complicato mettere a segno tempi di rilievo. Con il passare delle discese l’italiana ha iniziato a crederci, fino alla gioia conclusiva che è sfociata in una vittoria davvero storica.

Video - Sandra Robatscher vince ad Altenberg: seconda manche cancellata, valido il miglior tempo della prima

01:45

Per le rivali, invece, la fitta nevicata ha reso la vita impossibile, con la sola Natalie Geisenberger in grado di avvicinarsi alla nostra portacolori, al termine di una discesa strepitosa sotto una vera e propria bufera di neve. La tedesca si ferma a soli 90 millesimi ma non ha la chance di piazzare il sorpasso nella seconda discesa. Completa il podio un’altra sorpresa, la russa Viktoriia Demchenko a 246. Quarta posizione per la statunitense Emily Sweeney a 252, quinta per la seconda azzurra, Andrea Voetter a 310, sesta la lettone Eliza Cauce a 317, settima la tedesca Tatjana Huefner a 338, ottava la lettone Ulla Zirne a 346, nona la sua connazionale Kendija Aparjode a 424, decima la russa Tatyana Ivanova a 451. Scendono nel momento peggiore la statunitense Summer Britcher, che chiude 20esima con 54.821, e le due tedesche Julia Taubitz e Dajana Eitberger rispettivamente 24esima con il tempo di 55.380 e 25esima con 55.429.

In classifica generale Natalie Geisenberger approfitta delle difficoltà delle rivali e mette 131 punti tra sé e Julia Taubitz, mentre Andrea Voetter è sesta, con Sandra Robatscher che sale in decima posizione.

La classifica generale di Coppa del Mondo

1 NATALIE GEISENBERGER GER 782 PUNTI

2 JULIA TAUBITZ GER 651

3 SUMMER BRITCHER USA 506

4 TATYANA IVANOVA RUS 470

5 DAJANA EITBERGER GER 406

6 ANDREA VOETTER ITA 404

7 TATJANA HUEFNER GER 395

..

10 SANDRA ROBATSCHER ITA 293

alessandro.passanti@oasport.it

0
0