Getty Images

Slittino, Coppa del Mondo 2018: i convocati dell'Italia, Fischnaller e Nagler-Malleier le punte

Slittino: i convocati dell'Italia per la Coppa del Mondo, Fischnaller e Nagler-Malleier le punte

Il 19/11/2018 alle 12:10Aggiornato Il 19/11/2018 alle 12:15

Dal nostro partner OAsport.it

Nel fine settimana scatterà a Igls (Austria) la Coppa del Mondo di slittino 2018-2019. Si tratta di una pista amica per i colori italiani, dove spesso gli azzurri si allenano in preparazione alle gare dell’inverno (nella speranza di poter tornare ad avere un budello nello Stivale in caso di assegnazione delle Olimpiadi Invernali 2026 a Milano e Cortina). Il direttore tecnico Armin Zoeggeler ha convocato per l’occasione i seguenti 10 atleti:

Singolo maschile

Dominik Fischnaller
Kevin Fischnaller
Emanuel Rieder
Simon Kainzwaldner

Doppio

Ludwig Rieder-Patrick Rastner
Ivan Nagler-Fabian Malleier

Singolo femminile

Andrea Voetter
Sandra Robatscher

L'analisi

La punta di diamante della selezione tricolore sarà Dominik Fischnaller, a caccia di rivincite dopo l’amaro quarto posto delle Olimpiadi di PyeongChang 2018. A 26 anni inizia il quadriennio della svolta per l’altoatesino, nel quale dovrà dimostrare quanto vale davvero: si tratta di un ottimo slittinista o di un campione? Il palmares attuale, con cinque vittorie in Coppa del Mondo e due bronzi ai Mondiali, non rende giustizia al talento migliore italiano del dopo Armin Zoeggeler, troppo spesso tradito da una scarsa tenuta mentale nei momenti decisivi. Atteso ad una crescita ulteriore anche Kevin Fischnaller, cugino di Dominik, mentre va segnalata la nuova avventura nel singolo per Simon Kainzwaldner, sino allo scorso anno in doppio con Florian Gruber.

Per quanto riguarda il doppio, Rieder-Rastner amano la pista di Igls e nella passata stagione giunsero secondi, non riuscendo però a ripetersi nelle competizioni successive. In questa specialità il Bel Paese punta moltissimo sui giovanissimi Nagler-Malleier, formidabili in fase di spinta e pronti a spiccare il volo. Da non sottovalutare neppure Andrea Voetter e Sandra Robatcher, due ragazze che anno dopo anno si stanno lentamente avvicinando al vertice internazionale e potrebbero garantire un contributo importante in ottica team-relay.

La Nazionale italiana ha riabbracciato il mago delle slitte Walter Plaikner, mentre è stato ingaggiato il tedesco Martin Hillebrand per perfezionare la fase di spinta, punto debole per quasi tutti gli azzurri. Esistono dunque i presupposti per una buona stagione ed un quadriennio intrigante in vista dei Giochi Invernali del 2022. Sin da Igls l’Italia dovrà farsi trovare pronta e dare l’assalto a piazzamenti di prestigio.

federico.militello@oasport.it

0
0