Slittino naturale, Mondiali 2019: pioggia d'oro per l'Italia con Evelin Lanthaler e Alex Gruber

Slittino naturale, Mondiali 2019: pioggia d'oro per l'Italia con Evelin Lanthaler e Alex Gruber

Il 03/02/2019 alle 15:07Aggiornato Il 03/02/2019 alle 15:48

Dal nostro partner OAsport.it

Tre erano le gare previste nell’ultima giornata dei Mondiali 2019 di slittino su pista naturale in corso di svolgimento a Latzfons, nel Sud Tirolo, ed altrettante medaglie d’oro sono arrivate per i nostri colori. Una domenica perfetta per gli atleti italiani che si aggiudicano il singolo femminile, il singolo maschile e la prova a squadre, confermandosi al top del movimento. Andiamo a vedere come sono andate le cose, gara per gara.

Dominio assoluto dell’Italia che centra le medaglie d’oro e d’argento nel singolo femminile, con quattro atlete nelle prime sei posizioni. Vittoria per Evelin Lanthaler con il tempo complessivo di 3:08.64 (1:02.72 nella prima manche, 1:02.86 nella seconda e 1:03.06 nella terza) precedendo Greta Pinggera di 1,8 secondi (1:03.85, 1:03.62 e 1:02.97) e l’austriaca Tina Unterberger di 3.22. Quarta posizione per la russa Ekaterina Lavrenteva a 3.23, mentre in quinta e sesta troviamo le nostre Alexandra Pfattner a 3.79 e Daniela Mittermair a 3.95. Settima posizione per l’austriaca Michelle Diepold a 4.63, ottava per la tedesca Lisa Walch a 6.02, nona per la nostra Christa Unterholzner a 6.44, decima per la russa Daria Maleeva a 8.36.

Le buone notizie per i nostri colori sono proseguite anche nel singolo maschile con Alex Gruber in grado di centrare il gradino più alto del podio con il tempo complessivo di 3:06.23 (1:01.74 nella prima manche, 1:02.16 nella seconda e 1:02.33 nelle terza) staccando un terzetto austriaco quanto mai agguerrito. Al secondo posto Thomas Kammerlander a 1.56, mentre chiude il podio Michael Scheikl a 2.17. Quarta posizione per Florian Glatzl a 2.38, mentre in quinta troviamo il russo Iurii Talyhk a 2.72. Sesti e settimi i nostri Florian Clara a 2.73 e Stefan Federer a 2.95, quindi ottavi e noni i russi Stanislav Kovhisk e Aleksandr Egorov rispettivamente a 3.02 e 3.67, mentre chiude la top ten l’austriaco Fabian Achenrainer a 3.71. Si classificano in 12esima e 13esima posizione gli azzurri Mathias Troger (a 4.50) e Matthias Lambacher (a 5.03).

Non c’è due senza tre, e l’Italia centra il terzo oro anche nella prova a squadre. Evelin Lanthaler (1:04.49), Patrick Pigneter (1:03.91) e Alex Gruber (1:03.55) dominano la gara con il tempo complessivo di 3:11.95, rifilando quasi tre secondi agli austriaci Tina Unterberger, Michael Scheikl e Thomas Kammerlander, mentre la Russia è di bronzo in 3:15.12 con Ekaterina Lavrentev, Stanislav Kovshik e Jurii Talikh. Quarta posizione per la Germania in 3:19.31, quinta per l’Ucraina in 3:25.30, sesta per la Polonia in 3:32.11, settima per l’Argentina in 3:43.19.

alessandro.passanti@oasport.it

0
0