Imago

Fognini, Carreno-Busta resta un tabù: 7 vittorie su 7 per lo spagnolo, Fabio si ferma ai quarti

Fognini, Carreno-Busta resta un tabù: 7 vittorie su 7 per lo spagnolo, Fabio si ferma ai quarti

Il 26/07/2019 alle 20:57Aggiornato Il 26/07/2019 alle 21:15

L'azzurro riesce a strappare il primo set e salire di un break anche nel secondo; poi però subisce il rientro di Carreno Busta che vince così ancora una volta: la settima su 7 incroci in carriera. Per Fognini sfuma l'opportunità di scalare ancora la classifica ATP e salire fino al n°8 del mondo. Per Carreno Busta in semifinale ci sarà il russo Rublev.

Ancora una volta tabù. Pablo Carreno Busta resta la bestia nera di Fabio Fognini: 7 incroci, 7 sconfitte in carriera per l’azzurro.

Un peccato, perché ai quarti di finale dell’ATP 500 di Amburgo le cose sembravano essersi messe in maniera buona per Fognini. L’italiano, attuale numero 9 della classifica ATP, era partito al meglio infilando un ottimo primo set – 6-3 il punteggio – e soprattutto piazzando anche la fuga a inizio secondo parziale con il break del 2-0.

Poi, Fognini, ha spento un po’ la luce, abbassando il rendimento del suo tennis di fronte a un avversario, di contro, in grado di issarsi al solito muro di gomma visto in passato (ma non sempre in questo 2019 per lui povero di emozioni).

Uno, due, tre, quattro, cinque, sei game consecutivi. E in un amen, la partita, viene ribaltata anche a livello d’inerzia in un terzo set teoricamente favorevole ai colpi dello spagnolo.

Qui si assiste però al miglior spettacolo di tutto il pomeriggio, con Fognini che rientra nel match e con Carreno abilissimo nelle sue rincorse in grado di cancellare tante accelerazioni del ligure. Si va tirati fino al tie-break, che Fabio si conquista però non prima di aver annullato 4 match point nel decimo turno di servizio. Lì, però, a piazzare nuovamente il parzialone è Carreno Busta, in grado di scappare fino al 6-2. Fognini annulla altri2 match point, ma il settimo complessivo per l’iberico è quello buono.

Il ligure si ferma così ai quarti di finale al solito avversario tabù di sempre, perdendo la chance – in caso di vittoria del torneo – di scavalcare Khachanov in classifica ATP e issarsi fino alla posizione n°8 del mondo.

Carreno Busta si conquista invece il diritto di sfidare Rublev, giustiziere in due set della testa di serie n°1 Dominic Thiem. Dall’altra parte Alexander Zverev – sopravvissuto a un Krajinovic che era andato a servire per il match – sfiderà il georgiano Basilashvili.

ATP 250 Gstaad: Fabbiano attende...

Il tennis azzurro resta in gioco questa settimana in quel di Gstaad, sempre sulla terra rossa. Il quarto di finale tra Thomas Fabbiano e il tedesco Stebe è stato però rinviato a sabato mattina a causa del mal tempo che si è abbattuto nella nota località turistica montana elvetica. Dovesse vincere, Fabbiano affronterebbe Joao Sousa, giustiziere del n°1 del seeding Bautista-Agut. Andujar-Ramos l’altra semifinale tutta spagnola.

Video - Thomas Fabbiano, il "cacciatore di giganti" di Wimbledon: la favola del piccolo grande uomo

01:42
0
0