Imago

Sinner: "Ho servito bene nei momenti importanti, ma non è stato semplice chiudere il match"

Sinner: "Ho servito bene nei momenti importanti, ma non è stato semplice chiudere il match"

Il 18/10/2019 alle 19:07Aggiornato Il 18/10/2019 alle 19:14

Grande gioia per l'altoatesino che ha superato Tiafoe ai quarti di finale. Ora la sfida a Wawrinka nella rivincita dopo il ko agli US Open, in quello che è stato il suo primo nel main draw di uno slam.

Sinner ha ottenuto un altro grande successo, questa volta contro Tiafoe con una vittoria che è valsa l’accesso in semifinale nel torneo di Anversa dove affronterà Wawrinka. Il tennista altoatesino è felice per il successo anche se è consapevole di quello che è il suo punto debole: chiudere i match.

" Ringrazio per la wild card ricevuta. Oggi ho giocato bene, ma non è stato semplice chiudere il match. Ho servito bene nei momenti importanti, sono molto contento per aver raggiunto la semifinale"

Grande emozione col pubblico belga. Poi sulle analogie sci-tennis...

" Ho cercato di giocare in profondità, aspettando la palla giusta per venire a rete. Alcune volte è andata bene, altre volte no. Il tennis è diverso dallo sci, ma forse qualcosa di simile nei movimenti c’è. È incredibile giocare qui, il calore del pubblico è bellissimo. Grazie a tutti. A domani"

Video - US Open: Wawrinka-Sinner 6-3 7-6 4-6 6-3, gli highlights

02:46
0
0