Getty Images

Novak Djokovic supera all'esordio Sam Querrey in due set

Novak Djokovic supera all'esordio Sam Querrey in due set

Il 14/08/2019 alle 09:25Aggiornato Il 14/08/2019 alle 09:39

Dal nostro partner OAsport.it

Il campione uscente del torneo ATP Masters 1000 di Cincinnati supera il secondo turno ed approda agli ottavi: il serbo Novak Djokovic, numero uno del seeding e del mondo, dopo aver usufruito di un bye al primo turno, nella notte italiana sconfigge in un’ora e venti minuti di gioco sul cemento outdoor statunitense il padrone di casa Sam Querrey, in tabellone grazie ad una wild card, con lo score di 7-5 6-1 ed ora se la vedrà con il vincente della sfida tra il qualificato spagnolo Pablo Carreno Busta ed il numero 13 del seeding, l’altro statunitense John Isner, ancora in campo in questo momento.

Nel primo set parte benissimo Querrey, che centra il break in apertura e poi lo conferma agevolmente. Nel terzo game Djokovic si fa trascinare ai vantaggi ma poi tiene il servizio e comincia a salire di tono con i suoi colpi, fino a centrare il controbreak nel sesto gioco, riequilibrando la contesa sul 3-3. Non ci sono altre palle break, la tavola sembra apparecchiata per gustare il tie break, ma nel dodicesimo gioco, quando Querrey serve per restare nel set, Djokovic ai vantaggi ottiene lo strappo che vale il primo parziale per 7-5 in tre quarti d’ora di gioco.

La seconda partita avrebbe potuto anche prendere una direzione completamente diversa se lo statunitense fosse stato più cinico nel primo e nel terzo game, dato che in entrambe le occasioni il serbo si ritrova a servire sotto 15-40, per poi riuscire sempre a salvarsi. Decisivo il quarto game, nel corso del quale, dopo 14 punti giocati, Djokovic alla prima occasione centra il break che vale il 3-1. Sulle ali dell’entusiasmo lo strappo è confermato a zero, poi arriva addirittura il doppio break di margine che spedisce il numero 1 a servire per il match e chiudere facilmente sul 6-1 in 35 minuti.

Djokovic serve ben 15 ace a fronte di 5 doppi falli, mentre Querrey riesce a mettere in campo appena il 43% di prime. Il serbo totalizza l’84% di punti con la prima contro il 63% dell’avversario, mentre sulla seconda il balcanico non va oltre il 50%. Il numero di punti totali vinti è favorevole, naturalmente, a Djokovic per 74-53.

Gli altri

Il prossimo rivale del serbo (terzo turno) sarà lo spagnolo Pablo Carreno Busta (n.53 ATP) che ha superato 6-4 6-7 (1) 7-6 (6) il padrone di casa John Isner in un match molto equilibrato in cui ha prevalso la maggior regolarità dell’iberico. Wawrinka l’ha spuntata al termine di un match molto spettacolare e dagli alti contenuti tecnici contro il bulgaro Grigor Dimitrov (n.74 del mondo). Un incontro particolare, visto che entrambi si erano già incrociati nel primo turno del Masters 1000 di Montreal e l’esito era stato favorevole allo svizzero. Stessa storia, stesso mare in questo caso, con Stan che per 7-5 4-6 7-6 (4) ha posto fine alle ostilità al cospetto però di un Dimitrov capace di recuperare tre break di svantaggio nell’ultima frazione, annullare due match point e giocarsi il tutto per tutto al tie-break. La maggior consistenza però dell’elvetico è venuta fuori.

Video - L'omaggio di Djokovic: "Federer e Nadal sono il motivo per cui gioco ancora a questo livello"

01:22

Si interrompe invece la corsa di Borna Coric e di Gael Monfils. Il n.13 del mondo è stato piegato dal potente Reilly Opelka (n.42 ATP): 4-6 6-3 7-5 lo score in favore dell’americano, il quale ha fatto valere come al solito la sua resa eccellente al servizio (27 ace). Niente da fare per il croato. Opelka se la vedrà contro l’australiano Alex de Minaur (n.38 del ranking) nel secondo turno, impostosi nel primo round contro Marco Cecchinato. Eliminazione anche per Monfils, come detto, per mano del talentuoso americano Frances Tiafoe (n.52 ATP): 7-6 (7) 6-3 per lo statunitense parso più brillante dal punto di vista fisico, tenuto conto anche dei problemi del tennista d’Oltralpe che lo hanno portato al forfait nella semifinale della Rogers Cup.

ATP Masters 1000 Cincinnati – Secondo turno

Novak Djokovic (Serbia, 1) b. Sam Querrey (USA, WC) 7-5 6-1

roberto.santangelo@oasport.it

Video - Djokovic: "Federer dimostra che l’età non conta, ho qualche altro anno di tennis nelle gambe"

00:38
0
0