Getty Images

Matteo Berrettini: "Sono soddisfatto, prenderò il meglio da questa sconfitta"

Matteo Berrettini: "Sono soddisfatto, prenderò il meglio da questa sconfitta"

Il 13/11/2019 alle 09:44Aggiornato Il 13/11/2019 alle 09:50

Dal nostro partner OAsport.it

La sconfitta odierna contro lo svizzero Roger Federer infonde comunque fiducia a Matteo Berrettini, impegnato nelle ATP Finals di tennis a Londra: l’azzurro ha lottato molto di più, sia rispetto alla batosta patita contro lo stesso svizzero a Wimbledon, sia contro il serbo Novak Djokovic nella prima sfida di questo torneo. Così a SuperTennis:

" Sono soddisfatto, per quanto si può essere soddisfatti dopo una sconfitta, ma c’è sempre da imparare, sempre da migliorare, quindi prenderò il meglio da questa sconfitta. Paragonandola a quella di Wimbledon, direi che questa è un’altra storia in termini di sensazioni, di crescita di livello di gioco, sono contento da quel punto di vista"

Prosegue Berrettini: “Le mie risposte sulle palle break del secondo set avrebbero potuto riaprire il match. Ovviamente non erano match point, sarebbe stata ancora lunga. Peccato, perché avevo meritato quelle palle break, avevo giocato un gran game, ero arrivato anche due o tre volte sul 30 pari nel primo set“.

Poi l'azzurro ripercorre quanto accaduto prima delle Finals

" Per quanto riguarda la programmazione avevamo deciso prima degli US Open quali tornei giocare: San Pietroburgo, Pechino, Shanghai, Vienna e Bercy. Poi è successa quella grande cosa a New York, quindi è cambiato un po’ tutto, ma noi siamo rimasti su quella programmazione perché penso sia importante rimanere sulla strada che si è scelto di intraprendere durante l’anno"

roberto.santangelo@oasport.it

0
0