Getty Images

De Minaur vince il girone A, Kecmanovic sarà l'avversario di Sinner in semifinale

De Minaur vince il girone A, Kecmanovic sarà l'avversario di Sinner in semifinale

Il 07/11/2019 alle 16:34Aggiornato Il 07/11/2019 alle 18:01

L'australiano, testa di serie numero 1 a Milano, schianta Casper Ruud e si guadagna il primo posto nel girone A: ora in semifinale attende il vincente tra Tiafoe e Ymer. Il serbo batte Davidovich Fokina e raggiunge Jannik Sinner nel venerdì sera delle Next Gen ATP Finals.

Alex de Minaur completa l'opera e conquista un posto in semifinale da primo della classe nel girone A. Il pass era una pura formalità ma l'australiano non si accontenta del compitino: Casper Ruud, che conferma una certa idiosincrasia per il cemento indoor, viene spazzato via con un severo 4-1 4-0 4-2.

Demon fa valere una caratura diversa rispetto agli altri giovani in gara e ottiene nove game consecutivi che gli garantiscono un vantaggio di due set a zero: il secondo arriva grazie a una precisione chirurgica al servizio con il 92% di punti conquistati con la prima palla (11 su 12). Nel terzo il figlio d'arte norvegese - il padre Christian è stato il più forte giocatore del suo Paese raggiungendo la posizione numero 39 del mondo con un quarto turno agli Australian Open nel '97 - allunga di poco una sfida per lui fuori portata. L'aussie attende il vincente dello spareggio tra Tiafoe e Ymer.

GIOCATORE VITTORIE ATP NEL 2019 ANNO DI NASCITA
Alex de Minaur 37 1999
Denis Shapovalov 35 1999
Felix Auger-Aliassime 33 2000
Miomir Kecmanovic 24 1999
Alexei Popyrin 12 1999

De Minaur, finalista a Milano nel 2018, diventa così il tennista con più successi nella storia delle neonate Next Gen ATP Finals superando Andrey Rublev (finalista nel 2017) in virtù di sette affermazioni. Al contempo, il 20enne numero 18 del mondo, si conferma il giovane con più vittorie a livello ATP in questa stagione tra i giocatori nati nel suo anno (il 1999) o in quelli successivi.

Nel secondo match in programma nel Day 3, è Miomir Kecmanovic a garantirsi la semifinale contro Jannik Sinner. Il serbo strapazza Alejandro Davidovich Fokina, apparso decisamente scarico rispetto alla prova generosa offerta contro Ruud. I numeri fotografano al meglio una passeggiata di salute per il serbo che non concede palle-break e domina al servizio: 91% di punti vinti con la prima e 75% con la seconda contro rispettivamente il 65% e il 31% dello spagnolo, già sconfitto nei due precedenti a livello junior.

Dopo un punto contestato da entrambi i protagonisti nel primo set - si rende necessaria la video review per assegnare il quindici a Kecmanovic - Davidovich perde fiducia mentre il numero 60 del mondo prende il largo, chiudendo con una rimonta al tie-break dallo svantaggio di 4-6. Finisce 4-1 4-1 4-3(6) e il prossimo avversario di Sinner, a cui bastava vincere due set per essere già sicuro della semifinale, farà di tutto per spezzare i sogni dell'Italia del tennis.

Video - Jannik Sinner, il 18enne predestinato: tutti i numeri di un 2019 da favola

01:40
0
0