Getty Images

Fa tutto Fabio Fognini: battuto Ivashka, buona la prima a Monte Carlo

Fa tutto Fabio Fognini: battuto Ivashka, buona la prima a Monte Carlo

Il 17/04/2018 alle 15:30Aggiornato Il 17/04/2018 alle 16:38

Il ligure fa e disfa, nel bene e nel male, regolando però alla fine senza reali particolari problemi il tennista bielorusso partito dalle qualificazioni: 6-4, 7-5 il punteggio a favore di Fognini in un'ora e 26 minuti. Al secondo turno per Fabio c'è il tedesco Jan-Lennard Struff.

E’ finita 6-4, 7-5. Che se non avete guardo la partita, potrebbe anche sembrarvi il frutto di una partita lunga e combattuta. In realtà così non è stato. Perché nel primo turno del torneo di Monte Carlo contro Ilya Ivashka, ha fatto tutto Fabio Fognini.

Nel bene e nel male. Come spesso accaduto in carriera. Prendere o lasciare, il ‘claim’ che Fognini porterebbe con sé in una riunione di marketing se fosse un nuovo prodotto da lanciare sul mercato. Già, il ligure ha fatto vedere grandi colpi del suo repertorio unito a lunghe distrazioni che hanno di fatto tenuto in partita – almeno in termine di punteggio, appunto – il numero 122 del mondo partito dalle qualificazioni.

Un set lottato, il primo, chiuso per 6-4. Ma soprattutto un secondo set dove Fabio alla fine si è ritrovato sotto per 2-5. Poi, 20 minuti di grande tennis di Fognini, che hanno marcato un confine netto: ovvero quello tra un giocatore al numero 20 della classifica ATP e uno 100 posizioni più indietro.

Fognini ha cambiato marcia – spinto anche dal suo pubblico – e infilato i 5 successivi game che gli sono valsi l’accesso al secondo turno.

Fabio troverà ora il tedesco Jan-Lennard Struff, numero 61 del ranking. Un solo precedente: la semifinale dell’ATP 250 di Monaco 2015, col ligure che si impose su questa superficie per 6-3, 6-1.

Video - Ci avete fatto sognare! I migliori colpi di Seppi e Fognini

02:11
0
0