Getty Images

Fognini: "E’ stata una grande vittoria. Ho dovuto rischiare per battere Nadal"

Fognini: "E’ stata una grande vittoria. Ho dovuto rischiare per battere Nadal"
Di Eurosport

Il 20/04/2019 alle 18:18Aggiornato Il 20/04/2019 alle 18:22

Dal nostro partner OAsport.it

Serviva un grande match per battere il tennista più forte di tutti tempi sulla terra ed a Montecarlo Fabio Fognini ha disputato una partita semplicemente perfetta. Mettendo in mostra un tennis d’alta scuola e vario, nonostante un vento ai limiti della praticabilità, il 31enne di Arma di Taggia, numero 18 del ranking mondiale e 13esimo favorito del seeding, ha sconfitto per 6-4 6-2, in un’ora e 35 minuti di partita, lo spagnolo Rafael Nadal, numero 2 ATP e campione in carica, 11 volte trionfatore nel Principato. Per il ligure si tratta della prima finale di un 1000” in carriera e del quarto successo in 15 sfide contro il maiorchino, il terzo sul rosso”. Domani, nel giorno della Santa Pasqua, lo attende il serbo Dusan Lajovic nell’atto conclusivo, che ha sconfitto il russo Daniil Medvedev, e si preannuncia un’altra battaglia. Ecco prime parole di Fabio ai microfoni di Sky Sport.

" Senza dubbio è una grande vittoria. Era molto difficile giocare per il vento. Non è stata una bella partita all’inizio e dopo aver preso le misure sono riuscito a giocare ad alto livello. Speriamo di festeggiare la Pasqua in campo. Con Nadal si deve sempre rischiare e si corre sempre il pericolo di ca…si addosso (ride). Io sono contento di averlo battuto davanti al mio pubblico ed ora devo riposare al meglio per prepararmi per il match contro Lajovic. Se me lo avessero detto ad inizio settimana non ci avrei creduto ma ora sono in ballo e voglio chiudere in bellezza, ha aggiunto il nostro portacolori."

Video - L'Angolo di Flavia Pennetta: Djokovic perfetto, è lui il più forte di tutti?

19:15
0
0