Getty Images

Fognini, Sonego e Cecchinato ci provano: tre italiani agli ottavi mancavano dal 1978

Fognini, Sonego e Cecchinato ci provano: tre italiani agli ottavi mancavano dal 1978

Il 18/04/2019 alle 10:01Aggiornato Il 18/04/2019 alle 10:17

Dal nostro partner OAsport.it

Sarà una giornata dai tratti particolarmente azzurri quella che ci apprestiamo a vivere al “Rolex Monte-Carlo Masters”, terzo “1000” stagionale, dotato di un montepremi di 5.207.405 euro, in corso sulla terra rossa del Country Club di Montecarlo. Un evento che non accadeva dal 1978 e per questo merita una sottolineatura particolare, trattandosi di un qualcosa di raro per il movimento del Bel Paese.

Il primo a esibirsi sul Court des Princes sarà Marco Cecchinato. Il 26enne palermitano, numero 16 del ranking mondiale e 11esima testa di serie, reduce dalla strepitosa vittoria in rimonta contro lo svizzero Stan Wawrinka, numero 36 Atp e vincitore dell’edizione del 2014, si gioca un posto nei quarti contro l’argentino Guido Pella, numero 35 del ranking mondiale. Il siciliano ha uno storico fortunato con il tennista sudamericano dal momento che tre dei quattro precedenti gli sono stati favorevoli. Particolarmente dolce è l’ultimo incrocio, ovvero quello della semifinale a Buenos Aires, lo scorso febbraio, nella settimana che vide Marco incamerare il terzo torneo del circuito in carriera.

A seguire, sullo stesso campo, spetterà a Lorenzo Sonego tenere alto il vessillo italico. Il 23enne torinese, numero 96 del ranking mondiale, proveniente dalle qualificazioni, ha stupito tutti superando prima Andreas Seppi nel derby tutto tricolore e soprattutto il n.12 del mondo Karen Khachanov. Una prestazione quest’ultima in cui con il dritto il ragazzo nostrano ha saputo fare la differenza. Raggiunti, dunque, per la prima volta gli ottavi di un “1000”, l’obiettivo è quello di continuare la corsa, affrontando il britannico Cameron Norrie, numero 56 Atp. Non vi sono precedenti tra i due e questo rende la sfida ancora più equilibrata.

A completamento di questa giornata, sul Centrale dedicato a Ranieri III, sarà la volta di Fabio Fognini. Il ligure, numero 18 del ranking mondiale e 13esimo favorito del seeding, avrà sicuramente il compito più gravoso, ovvero sfidare il n.3 del mondo Alexander Zverev, che l’anno scorso raggiunse nel Principato le semifinali. Un giocatore che ama particolarmente questa superficie, avanti nel computo dei match già disputati tra i due: due vittorie a Roma e a Pechino nel 2017. Fabio spera di rispolverare lo stesso repertorio che gli consentì di arrivare nel 2013 in semifinale quando fu solo Djokovic a sconfiggerlo. E’ chiaro che servirà la miglior versione del giocatore di Arma di Taggia, autore di un’annata poco entusiasmante anche per problemi fisici.

Un day-5 nel quale vedremo all’opera anche i n.1 e n.2 del mondo Nole Djokovic e Rafa Nadal. Il serbo affronterà lo statunitense Taylor Fritz e sulla carta non dovrebbe avere troppi problemi a piegare il suo avversario. Il tennis dello statunitense su questa superficie difficilmente rappresenterà per Nole un ostacolo insormontabile. Rafa, invece, affronterà l’imprevedibile bulgaro Grigor Dimitrov e non potrà distrarsi più di tanto, tenendo conto delle qualità tecniche del rivale. Tuttavia, visto l’esordio contro il connazionale Roberto Bautista Agut, il fuoriclasse nativo di Manacor gode dei favori del pronostico.

L'order of play

Ore 11:00 - Court Ranieri III:

  • [10] D. Medvedev (RUS) vs [6] S. Tsitsipas (GRE)

A seguire:

  • [1] N. Djokovic (SRB) vs T. Fritz (USA)
  • G. Dimitrov (BUL) vs [2] R. Nadal (ESP)
  • [13] F. Fognini (ITA) vs [3] A. Zverev (GER)

Ore 11:00 - Court des Princes:

  • G. Pella (ARG) vs [11] M. Cecchinato (ITA)

A seguire:

  • C. Norrie (GBR) vs [Q] L. Sonego (ITA)
  • [4] D. Thiem (AUT) vs D. Lajovic (SRB)
  • P. Herbert (FRA) vs [9] B. Coric (CRO)
0
0