Getty Images

Seppi vola in semifinale a New York: l'azzurro batte in tre set Jordan Thompson

Seppi vola in semifinale a New York: l'azzurro batte in tre set Jordan Thompson

Il 15/02/2020 alle 06:37Aggiornato Il 15/02/2020 alle 09:46

Dal nostro partner OAsport.it

Giungono ottime notizie da New York (Stati Uniti), sede del torneo ATP di tennis in corso di svolgimento sul cemento della Grande Mela. Andreas Seppi, infatti, ha conquistato l’accesso alle semifinali, battendo in rimonta in tre set l’australiano Jordan Thompson (n.63 del ranking) con il punteggio di 6-7 (2) 6-4 6-1 in 2 ore e 16 minuti di gioco. Un partita in crescendo per l’altoatesino che quindi continua la propria avventura negli States e affronterà nel prossimo round il rappresentante di Cina Taipei Jason Jung, impostosi a sorpresa contro l’americano Reilly Opelka (40 del ranking) con lo score di 5-7 6-4 6-4.

Nel primo set l’andamento è equilibrato: solo l’azzurro è costretto ad annullare una palla break nel quarto game. I turni al servizio, infatti, la fanno da padroni, come confermato dalle statistiche: Thompson ottiene il 79% dei punti con la prima di servizio, Andreas il 73%. L’epilogo è al tie-break e l’australiano si dimostra più lucido, sfruttando anche qualche passaggio a vuoto del rivale. Sullo score di 7-2, l’oceanico archivia la pratica del primo parziale.

Nel secondo set l’inizio non è dei migliori per il tennista del Bel Paese: break subito in apertura e costretto a inseguire. Il n.98 del mondo però riesce a dare un connotato diverso al match, trovando finalmente efficacia con la risposta e sfruttando alla perfezione le palle break concesse dall’aussie nel sesto e nel decimo gioco. Un pragmatico Seppi, quindi, porta a casa la seconda frazione sul punteggio di 6-4, forte anche di 4 ace e dell’88% dei quindici conquistati con la prima in battuta.

Nel terzo set è un soliloquio dell’azzurro: il doppio break del secondo e del quarto gioco portano l’altoatesino avanti 4-0 e di fatto la sfida è in ghiaccio. Andreas gestisce lo scambio con grande facilità e la chiosa sul 6-1, tenendo a zero il servizio, pone il punto esclamativo.

giandomenico.tiseo@oasport.it