Getty Images

Djokovic fa 19 al debutto di Bercy: clasico 20 fra Verdasco e Nadal, Raonic per Federer

Djokovic fa 19 al debutto di Bercy: clasico 20 fra Verdasco e Nadal, Raonic per Federer

Il 30/10/2018 alle 22:57Aggiornato Il 30/10/2018 alle 23:01

A Parigi, Nole mette il pilota automatico per regolare Joao Sousa (7-5 6-1) mentre escono i prossimi rivali dei big: al terzo tie-break, Milos Raonic batte Tsonga e trova Federer mentre Fernando Verdasco elimina Chardy con un doppio 6-4 per l'ennesimo derby, il ventesimo, con Nadal. Fognini debutterà invece contro Marton Fucsovics: 6-4 6-4 a Benoit Paire.

È una versione tiepida quella di Novak Djokovic al rientro dal successo di Shanghai. Influenzato, impreciso e col servizio scarico, il suo debutto a Parigi-Bercy non è un red-carpet perché A non siamo al Roland Garros e B ha concesso 10 palle break a Joao Sousa che, sciagurato, ne ha trasformata soltanto una. Non era la più importante ovvero quella sul quattro-pari del primo set, anzi è lì che Nole ha alzato il livello qb per regolare il portoghese in poco più di un'ora e mezza di gioco.

Archiviato un esordio da 18 break-point della serie tennis-femminile, Nole deve curarsi il raffreddore che l'ha costretto a bocca aperta sui (pochi) scambi prolungati del match: per intanto, questo 7-5 6-1 è il diciannovesimo successo consecutivo fra Cincinnati, US Open e Shanghai, ovvero dalla sconfitta con Tsitsipas alla Rogers Cup. A tal proposito, non sarà l'emergente tennista greco a sfidarlo al terzo turno del Mille parigino perché Tsitsipas ha ceduto un doppio 6-3 a Damir Dzumhur.

In apertura di giornata, dopo l'ottimo doppio 6-2 di Daniil Medvedev a Carreno-Busta, Fernando Verdasco batte Chardy 6-4 6-4 e sarà il primo avversario a Bercy di Rafael Nadal nel loro ventesimo derby spagnolo: l'head-to-head recita un 16-3 per Rafa che non gioca dal ritiro di Flushing Meadows, ma qui deve difendere il primato mondiale dall'assalto di Djokovic. Doppio 6-4 anche per l'ungherese Marton Fucsovics che avrà Fognini al secondo turno. Per Roger Federer invece c'è già Milos Raonic, che con 3 tie-break piega in rimonta l'idolo di casa Jo-Wilfried Tsonga.

Negli altri match di oggi: Karen Khachanov b. Ebden 6-2 2-0 rit; Mikhail Kukushkin b. Herbert 3-6 6-3 7-5; Gilles Simon b. Pouille 6-3 6-4.

0
0