Imago

Scommesse: Dolgopolov-Monteiro sotto investigazione

Scommesse: Dolgopolov-Monteiro sotto investigazione

Il 21/08/2017 alle 17:48Aggiornato Il 21/08/2017 alle 17:51

La Tennis Integrity Unit sta indagando sui flussi anomali registrati prima dell'incontro di primo turno tra l'ucraino e il brasiliano, quando le due quote sono state ribaltate dalle grandi somme di denaro puntate sul numero 114 del mondo, capace di imporsi con un doppio 6-3 in 55 minuti.

Il match tra Alexander Dolgopolov e Thiago Monteiro, primo turno dell’Atp 250 di Winston-Salem, ha fatto registrare dei flussi anomali di scommesse tanto che alcuni bookmakers hanno dovuto chiudere le puntate.

L’ucraino, inizialmente dato per favorito a 1.30, ha visto lievitare la propria quota sino a 3.50 a pochi minuti dall’inizio dell’incontro e, in effetti, la sorpresa si è materializzata. Al contrario, il giovane brasiliano è crollato da oltre 4.00 a 1.60 diventando lui il favorito dei bookies e alla fine ha portato a casa la partita in due set per 6-3 6-3. Il cambio di quota è stato repentino tanto da indurre la TIU (Tennis Integrity Unit) ad aprire un’inchiesta. Dal canto suo, Dolgopolov ha commesso doppi falli ed errori grossolani a ripetizione per tutto l'arco del match.

La sfida è durata appena 55 minuti e l’ucraino, numero 63 del mondo ma in passato anche tra i primi 20, non si è procurato nemmeno una palla break. Le ingenti quantità di denaro scommesse sul brasiliano, numero 114 del ranking Atp, hanno acceso la spia e ora è in corso un’indagine. Prima di questo torneo l’ucraino, che nel 2017 è stato vittima di diversi infortuni, voce che potrebbe essersi diffusa poco prima del match influendo sulle puntate, era stato eliminato al secondo turno di Cincinnati da Kyrgios.

I casi di scommesse per partite truccate nel tennis non sono una novità e Dolgopolov fa parte di un gruppo di giocatori che hanno ricevuto lettere dalla TIU poco dopo la sua fondazione, avvenuta nel 2010. Non è mai stato, però, sanzionato. Finora la TIU ha, invece, sanzionato 32 giocatori tra cui dieci squalificati a vita. Per molti, tuttavia, non dispone di legali all’altezza per poter contrastare quelli dei potenziali scommettitori coinvolti che possono permettersi gli avvocati migliori. L’intenzione è comunque quella di investire nell'espansione delle operazioni della TIU e nel reclutamento di ulteriori investigatori.

0
0