Getty Images

Djokovic veleggia sicuro anche con Zverev: è finale a Shanghai dopo 3 anni

Djokovic veleggia sicuro anche con Zverev: è finale a Shanghai dopo 3 anni

Il 13/10/2018 alle 11:17Aggiornato Il 13/10/2018 alle 12:39

Nella prima semifinale del Masters 1000 cinese, il serbo non dà scampo al giovane avversario e chiude la pratica in un'ora esatta. Finisce 6-2, 6-1 per il serbo, che dopo i trionfi del 2012, 2013 e 2015 cercherà il poker contro uno tra Federer e Coric.

C'è poca storia nella prima semifinale del Masters 1000 di Shanghai. Anzi non ce n'è affatto. Novak Djokovic spazza via la timida resistenza di Sascha Zverev, vincendo per 6-2, 6-1 in un'ora esatta di gioco e tornando all'ultimo atto del torneo cinese dopo 3 anni. Al limiti dell'impeccabile il serbo, troppo falloso e scostante il tedesco, ma con questo Nole sarebbe stata dura in ogni caso. Djokovic ora attende il vincente della semifinale tra Roger Federer e Borna Coric, per giocarsi il suo quarto trofeo a Shanghai.

Una partita a senso unico si diceva. Da una parte un Djokovic affamato, esiziale, chirurgico. Dall’altra uno Zverev fragile, confuso e incapace di reagire alla prima difficoltà. Il tedesco maschera i problemi al servizio per un paio di game, ma appena Nole accelera son dolori. Il break del serbo, meritato, arriva nel sesto gioco e certifica di fatto anche la fine del set. Zverev va in confusione e non trova falle nel gioco di Nole, consegnando il primo parziale senza colpo ferire.

Ma Djokovic, prima che tecnicamente, la vince già con la testa questa partita. Ogni scambio sopra i 5 colpi è roba sua e Zverev finisce col perdere le staffe. Il tedesco spacca per due volte la racchetta, la seconda provoca anche qualche fischio dagli spalti. In mezzo, intanto, era arrivato il nuovo break di Djokovic, che mette già le mani sulla partita. Per il tedesco non serve nemmeno provare a giocare a tutto braccio, perchè Nole è il solito muro di gomma. Il secondo break fa calare il sipario su una partita che non c'è mai stata e certifica la peggior sconfitta dell'anno per Zverev in termini di punteggio. Djokovic supera matematicamente Federer al secondo posto del ranking e vede la vetta, occupata da Rafa Nadal, sempre più vicina. Chi può fermarlo?

Video - Laver Cup: Federer e Djokovic danno spettacolo in doppio, ma escono sconfitti

03:09
0
0