Getty Images

Fabio Fognini s'inchina a un grande Medvedev: in semifinale ci va il russo

Fabio Fognini s'inchina a un grande Medvedev: in semifinale ci va il russo

Il 11/10/2019 alle 08:15Aggiornato Il 11/10/2019 alle 09:32

L'azzurro si arrende ai quarti del Masters 1000 di Shanghai per 6-3 7-6(4) in un'ora e 26 minuti: la solidità del russo al servizio (91% di punti vinti con la prima) fa la differenza. Questo risultato qualifica aritmeticamente Tsitsipas per le Finals.

Fabio Fognini saluta Shanghai senza rimpianti. In questo momento battere Medvedev rappresenta un’impresa alla portata solo dei big 3, a patto che siano al top della forma.

L’azzurro gioca una buona partita eccetto un game nel primo parziale, quello che gli costa il 6-3. Dall’altra parte, il russo si rivela il solito muro da fondocampo: efficace, concreto, implacabile. Medvedev mantiene percentuali stratosferiche al servizio e chiuderà la sfida con il 91% di punti vinti con la prima. Numeri imbarazzanti per qualsiasi avversario e anche per un buon Fognini che fa match alla pari tenendosi sempre a galla nel secondo set, con il vantaggio di servire per primo.

Il ligure, nonostante i soliti problemi fisici, stringe i denti e regala un paio di squilli anche nel finale: un passante e soprattutto un pallonetto delizioso nel tie-break. Fognini sbaglia qualcosa in più, costretto a doversi prendere sempre dei rischi, e Medvedev conquista la semifinale per 6-3 7-6(4) in un'ora e 26 minuti. Questo risultato qualifica aritmeticamente Stefanos Tsitsipas per le Finals, mentre il vincitore di Montecarlo ha già la testa a Stoccolma: l’undicesimo posto provvisorio nella Race non è ancora una sentenza con il 250 della capitale svedese, Vienna (500) e soprattutto Parigi-Bercy (Masters 1000) ancora da disputare.

Nel frattempo, il finalista degli US Open attende Djokovic (impegnato contro Tsitsipas) in semifinale: considerata l'assenza di Nadal, solo le migliori versioni del serbo o di Federer possono ostacolare la sua inarrestabile marcia, iniziata dopo Wimbledon. L'Italia si aggrappa a Matteo Berrettini che concluderà la giornata contro Thiem.

Video - Murray: "Fognini contro le regole", Fabio: "Ho perso la testa". Ecco il motivo del battibecco

01:21
0
0