Getty Images

Djokovic eliminato da Tsitsipas! Il greco festeggia la qualificazione alle Finals

Djokovic eliminato da Tsitsipas! Il greco festeggia la qualificazione alle Finals

Il 11/10/2019 alle 11:46Aggiornato Il 11/10/2019 alle 11:47

Dal nostro partner OAsport.it

Novak Djokovic è fuori dal Masters 1000 di Shanghai. Ad eliminare il serbo nei quarti di finale è il greco Stefanos Tsitsipas con il punteggio di 3-6 7-5 6-3. Prestazione eccellente, quella dell’ellenico, che da metà del secondo set in poi alza il proprio livello di gioco in un modo tale che, almeno per oggi, il numero 1 del mondo non riesce a stargli dietro. Si prospetta, a questo punto, una semifinale di altissimo livello con il russo Daniil Medvedev. Tsitsipas festeggia così la qualificazione alle ATP Finals di Londra, diventata aritmetica dopo il successo di Medvedev su Fognini.

Il primo set comincia con il piede giusto per Djokovic, che vince 12 dei primi 14 punti e s’invola con rapidità sul 3-0. Il destino non solo del parziale, ma del match appare piuttosto segnato, almeno fino al momento in cui Tsitsipas si guadagna un’opportunità per riprendersi il break di svantaggio. Questa, però, fallisce, il serbo sale sul 5-2 e poco dopo chiude i conti, anche se si ritrova a doverlo fare su una situazione di 30 pari.

I primi segnali negativi per Djokovic arrivano a metà del secondo set, con due palle break consecutive in mano a Tsitsipas sul 2-3. Il numero 1 del mondo, però, riesce a sventare entrambe le possibilità, benché il greco aumenti notevolmente la propria qualità di gioco. Il premio arriva proprio quando il tie-break sembra inevitabile: il dodicesimo game si rivela una battaglia, ma Tsitsipas trasforma l’unico set-point a propria disposizione per il 7-5.

Il greco continua a spingere, mentre Djokovic un po’ accusa il colpo, e tanto basta perché arrivi il momento chiave: nel quarto gioco il serbo va subito sotto 0-40, si salva bene in un paio di occasioni, ma alla terza è Tsitsipas è volare via sul 3-1. Fino al 5-3 i servizi vengono tenuti con agio, e nel nono e decisivo game il greco si procura tre match-point. Sui primi due è bravo Djokovic, ma sul terzo l’ellenico guadagna campo e chiude con lo smash vincente che certifica la sua seconda vittoria sul numero 1 del mondo. Dato particolare: con il successo di oggi ha battuto nello stesso anno Federer, Nadal e Djokovic. E non è poco.

federico.rossini@oasport.it

Video - Nadal non capisce i segnali di Tsitsipas e si inventa un nuovo codice: grasse risate in panchina

00:46
0
0