Imago

Nadal regola Khachanov e raggiunge Tsitsipas: lo spagnolo in finale a Toronto

Nadal regola Khachanov e raggiunge Tsitsipas: lo spagnolo in finale a Toronto

Il 12/08/2018 alle 10:02Aggiornato Il 12/08/2018 alle 10:06

Dal nostro partner OAsport.it

Missione compiuta per il numero uno del mondo Rafael Nadal. Lo spagnolo ha sconfitto in due set Karen Khachanov (n.38 del ranking) con il punteggio di 7-6 6-4 in 1 ora e 51 minuti di partita nelle semifinali del Masters 1000 di Toronto (Canada). Per Rafa è il quarto successo consecutivo contro il russo a cui non ha mai concesso neanche un set (9 set a 0 il computo degli incontri disputati). L’iberico andrà a caccia del 33° titolo in carriera in un 1000 nella sua 49esima finale di un torneo di questa tipologia. Spetterà al talentuoso greco Stefanos Tsitsipas provare ad arginare la furia agonistica del fuoriclasse di Manacor.

Nel primo set il ritmo è altissimo ed entrambi mettono in scena il loro repertorio in risposta: il numero uno del ranking va in vantaggio 2-0 con il suo solito dritto ad uncino che strappa gli applausi del pubblico canadese. Khachanov risponde anch’egli con i suoi colpi potenti, conquistando l’immediato controbreak nel game successivo. La sfida di potenza da fondo caratterizza tutto il parziale ed il russo fa veramente di tutto per contrastare la maggior completezza tennistica del suo avversario. Il giocatore dell’Est nell’ottavo game è bravo a salvare una palla break, in conseguenza di un doppio fallo, con un ace centrale molto potente. Si va al tie-break e la maggior continuità premia Rafa, bravo ad approfittare di qualche errore gratuito di troppo del rivale. Sullo score di 7-3 l’iberico fa sua la frazione.

Nel secondo set Khachanov risente del contraccolpo psicologico e, anche per un Nadal implacabile da fondo, deve cedere il servizio nel terzo game all’avversario. Il campione spagnolo continua a spingere per non dare modo al 22enne nativo di Mosca di ritrovarsi e il 71% dei punti ottenuti con la prima in battuta danno una grande mano al maiorchino. E così, sul 6-4, Nadal conclude la pratica, dimostrando ancora una volta la propria superiorità tecnica e mentale.

0
0