Getty Images

Nadal soffre un set poi liquida Evans. Avanti anche Gasquet che sorprende Nishikori

Nadal soffre un set poi liquida Evans. Avanti anche Gasquet che sorprende Nishikori

Il 07/08/2019 alle 23:47

Dal nostro partner OAsport.it

Missione compiuta per Rafael Nadal. Lo spagnolo (n.2 del mondo) ha sconfitto con il punteggio di 7-6 (6) 6-4 il britannico Daniel Evans (n.53 ATP) nel match valido per il secondo turno del Masters 1000 di Montreal (Canada) e accede al terzo round dove affronterà il vincente del match tra il moldavo Radu Albot e l’argentino Guido Pella. Un incontro fatto di alti e bassi per l’iberico, infastidito anche dalle interruzioni per pioggia che hanno costellato il confronto.

Nel primo set l’avvio è complesso per Rafa: break in apertura firmato da Evans e giri del motore piuttosto bassi. Il britannico approfitta della situazione e tiene in scacco Nadal con il suo tennis di tocco, affondando molto bene i colpi con il dritto lungolinea. Un primo parziale complesso per i giocatori per l’arrivo della pioggia che porta più volte all’interruzione. Il n.2 del mondo, comunque, ritrova il proprio tennis e iniziando a spingere strappa il servizio all’avversario. Il n.53 ATP è costretto agli straordinari quando l’iberico si costruisce due set point nel decimo game. Evans, però, tiene botta, protraendo la frazione al tie-break. L’asso nativo di Manacor comincia male, consentendo al rivale di andare avanti nello score e servire per il set (6-4). Con le spalle al muro si vede però il campione e, disegnando il campo come un geometra, Rafa infila una serie di quattro punti consecutivi che gli consegnano il parziale sull’8-6.

Nel secondo set, sfruttando il momento favorevole, il campione in carica forza i tempi e a suon di banana shot fa incetta di punti. E’ provato Evans e il 2-0 si tramuta in realtà in poco tempo, prima che ancora una volta Giove Pluvio faccia la sua entrata in scena. Si riprende dopo oltre un’ora e il tennista del Regno Unito parte meglio dai blocchi, prima annullando una palla break a Rafa e poi ottenendo il controbrek nel sesto gioco. Sfortunatamente per lui, Nadal reagisce immediatamente e crea lo strappo decisivo nel game successivo. Avanti di un break nuovamente il fuoriclasse iberico non ha problemi nel gestire il vantaggio, mandando in archivio la pratica sul 6-4, forte di 7 ace e del 72% dei punti conquistati al servizio.

Gli altri

Torna a farsi vedere anche Marin Cilic, che sta vivendo un anno di grande difficoltà. Il croato supera John Millman in 2 set: 6-3, 6-4. Al terzo turno trova il vincente di Shapovalov-Thiem, match più atteso di questo secondo turno.

Avanti anche Guido Pella, che ancora carico dal gran cammino di Wimbledon supera Radu Albot al tie-break del 3° set: 6-3, 2-6, 7-6.

Si rivede anche uno Richard Gasquet di alto livello, quasi vecchi tempi. Ci ha messo del suo anche Kei Nishikori, che ha regalato qualcosina di troppo, ma dopo 3 ore e 10 minuti e due interruzioni per pioggia il redivivo francese riesce a superare la testa di serie n°5 del torneo col punteggio di 6-7, 6-2, 7-6. Per Gasquet arriva dunque l’accesso al terzo turno di Montreal dove sfiderà il vincente della partita tra Schwartzman e Bautista-Agut.

Video - L'omaggio di Djokovic: "Federer e Nadal sono il motivo per cui gioco ancora a questo livello"

01:22
0
0