Imago

Il regolamento e che cosa succede in caso di parità in classifica nei gironi: la guida completa

Il regolamento e che cosa succede in caso di parità in classifica nei gironi: la guida completa

Il 09/11/2019 alle 12:58

Dal nostro partner OAsport.it

Dal 10 al 17 novembre, le ATP Finals 2019 di tennis andranno in scena. Nella O2 Arena di Londra, i migliori otto giocatori del mondo si confronteranno in un torneo sempre molto affascinante e, a 41 anni di distanza, ci sarà un italiano. Si tratta di Matteo Berrettini che, protagonista di un’annata da incorniciare, è riuscito a portare a termine una scalata incredibile, conquistando sul filo di lana il pass per questo evento.

La formula del torneo è abbastanza chiara. Dopo il sorteggio sono stati creati due giorni all’italiana. I migliori due di ogni raggruppamento si qualificano per le semifinali, dove sfideranno l’avversario dell’altro girone a incrocio: il 1° del Gruppo Agassi contro il 2° del Gruppo Borg e il 1° del Gruppo Borg contro il 2° del Gruppo Agassi. Di seguito la composizione dei gironi:

GRUPPO AGASSI

[1] Nadal
[4] Medvedev
[6] Tsitsipas
[7] Zverev

GRUPPO BORG

[2] Djokovic
[3] Federer
[5] Thiem

[8] Berrettini

Le partite si disputeranno al meglio dei tre set, tutti con il tie-break. Fa eccezione il torneo di doppio, dove nel terzo e decisivo parziale vi sarà il super tie-break (a 10). Vi sono poi dei criteri particolari per delineare la classifica in caso di parità.

Di seguito il regolamento completo per l’attribuzione dei punteggi:

I criteri di assegnazione dei punteggi nelle ATP Finals 2019

1 – Numero di vittorie
2 – Numero di incontri disputati (esempio: Djokovic ha un rapporto vittorie/sconfitte di 2-1, mentre Federer ha un rapporto vittorie/sconfitte di 2-0. Nel caso in cui lo svizzero non possa disputare la terza partita del girone per infortunio, sarà il serbo ad andare in semifinale per il maggior numero di match disputati)
3 – Scontri diretti in caso di parità tra i due giocatori
4 – In caso di parità tra tre tennisti:

  • il giocatore che avrà giocato eventualmente meno di tre match (subentrato come riserva) verrà automaticamente eliminato. Viene preso in considerazione dunque lo scontro diretto tra i due tennisti rimanenti
  • più alta percentuale di set vinti
  • più alta percentuale di game vinti

giandomenico.tiseo@oasport.it

Video - Matteo Berrettini, un sogno chiamato ATP Finals dopo un magico 2019

01:11
0
0