Getty Images

Brividi e rimonta: la Wozniacki annulla 2 match point, ma alla fine stende la Fett

Brividi e rimonta: la Wozniacki annulla 2 match point, ma alla fine stende la Fett

Il 17/01/2018 alle 07:23Aggiornato Il 17/01/2018 alle 12:26

La testa di serie n°2 del tabellone femminile va a un passo dal salutare il torneo: sotto 5-1 e 40-15, rimonta annullando due match point consecutivi e chiude 7-5 al terzo set sulla croata Fett. Piangono le russe: fuori Kasatkina e Pavlyuchenkova. Festa invece per l'Ucraina, che fa 3 su 3 con Bondarenko, Svitolina ma soprattutto con la 15enne Kostyuk. Clamoroso il ko della Bencic.

Caroline Wozniacki b. Jana Fett 3-6, 6-2, 7-5

Non se l’è vista brutta… Se l’è vista bruttissima! Il soggetto in questione è la testa di serie numero 2 del tabellone femminile Caroline Wozniacki, che è andata a un passo - anzi, due - dal salutare il torneo. La situazione, infatti, nel terzo set, era questa: 5-1 e servizio Fett, 40-15. Il tennis femminile però ci ha insegnato da tempo a non dare mai nulla per scontato… E infatti lo psicodramma della croata si è palesato puntualissimo. La Wozniacki infatti è tornata ad essere muro, ributtando di là palline a oltranza; e la Fett, che meglio aveva giocato sia primo che terzo set, si è sciolta come neve nel sole dell’estate di Melbourne. Uno, due, tre, quattro, cinque, sei giochi consecutivi e rimontona in ghiaccio. Al terzo turno per la Wozniacki una tra la Gibbs o la Bertens.

Luksika Kumkhum b. Belinda Bencic 6-1, 6-3

Il risultato più clamoroso della notte - almeno nel termine della misura - è comunque nel ko di Belina Bencic. La svizzera, che così bene si era espressa al primo turno eliminando Venus Williams, si è fatta sorprendere dai colpi bimani - sia dritto che rovescio - della tailandese Kumkhum. Mai in partita, la Bencic si è arresa con un clamoroso 6-1, 6-3 che ha aperto ancora di più questo quarto del tabellone. La svizzera, al rientro, evidentemente, ancora deve ritrovare la continuità prima ancora che il suo vero tennis (che con la Williams invece avevamo visto)

Video - Australian Open: Luksika Kumkhum-Belinda Bencic, gli highlights

03:10

Festa Ucraina

Ad aprire le danze un’ottima Bondarenko, che sull’Hisense ha invece sopreso una Pavlyuchenkova molto delundente ed estremamente pesante negli spostamenti laterali: 6-2, 6-3 il punteggio. Immedita prosecuzione della grande giornata, la vittoria della 15enne Marta Kostyuk, che dopo aver superato il record di Martina Hinghis di più giovane vincitrice di una partita in Australia (che durava dal 1997), ha proseguito la sua corsa.

Video - Australian Open: Marta Kostyuk-Olivia Rogowska, gli highlights

02:57

La Kostyuk infatti ha superato l’australiana Rogowska, centrando così il pass per il terzo turno proprio contro la connazionale Elina Svitolina. La testa di serie n°4 di questo torneo è stata paradossalmente quella che delle 3 tenniste ha fatto più fatica, ma alla fine si è imposta sulla Siniakova per 4-6, 6-2, 6-1.

Video - Australian Open: Katerina Siniakova-Elina Svitolina, gli highlights

03:02

Le altre

Tra le teste di serie da segnalare anche il ko della Kasatkina, numero 22 del seeding, che si è arresa 7-6, 6-2 alla polacca Magda Linette. Petra Martic infine, sempre per quanto riguarda i match della notte italiana, festeggia il miglior risultato di sempre in uno slam centrando il terzo turno grazie al successo per 6-4, 7-6 sulla Begu. Avanza a Melbourne la campionessa del Roland Garros Jelena Ostapenko: settima testa di serie, batte la cinese Duan in 3 set (6-3, 3-6, 6-4) e trova la numero 32 Anett Kontaveit, 6-3, 4-6, 6-3 alla Barthel. Passano anche due "vecchie" volpi del circuito come Alizé Cornet (6-4, 6-3 alla Görges) e Carla Suarez Navarro: la spagnola batte 6-4, 2-6, 6-2 Timea Babos e affronterà al terzo turno Kaia Kanepi, 6-4, 6-3 alla Puig.

Video - Wozniacki: "Felice di avercela fatta, faceva veramente caldo oggi"

00:50
0
0