Getty Images

Osaka e Svitolina, una notte di battaglie. Per Serena invece è tutto facile: sfiderà la Halep

Osaka e Svitolina, una notte di battaglie. Per Serena invece è tutto facile: sfiderà la Halep

Il 19/01/2019 alle 11:41

La campionessa in carica dello US Open arriva sul filo del baratro, ma poi ribalta il risultato contro una grande Hsieh. Anche Svitolina sopravvive alla Zhang, che era avanti 3-0 nel terzo set. Tutto facile, invece, per Serena Williams contro la 18enne Yastremska: giocherà contro la rumena che elimina la sorella Venus.

Agli ottavi tutte le favorite nella notte del Day 6, ma che fatica per Naomi Osaka ed Elina Svitolina.

La giapponese, campionessa in carica dell’ultimo US Open, ha davvero il suo bel da fare contro l’estro e il tocco della veterana Hsieh. La cinese di Taipei riesce infatti a incartare una Osaka che per 2 set non riesce a trovare una soluzione al tennis ‘di tocco’ dell’asiatica. Hsieh strappa infatti il primo set per 7-5 dopo che Osaka aveva servito sul 5-4; ma soprattutto sale avanti di un break anche a inizio secondo.

Hsieh arriva fino al 4-2, 40-0 e servizio. Ma da lì in poi, proprio sull’orlo del baratro, la Osaka ritrova il suo tennis. I colpi potenti – e finalmente precisi – respingono indietro una Hsieh a cui in fondo non si possono imputare troppe colpe. Il merito infatti è sostanzialmente di Naomi, che rigira la partita infilando un parziale di 6 giochi a 0, valido a rimettere in sesto la partita e piazzare la spallata giusta anche ad inizio terzo set.

Il match – il più apprezzabile della nottata – è così chiuso dalla Osaka per 5-7, 6-4, 6-1. Ora la giapponese trova la lettone Sevastova, giustiziere in due set della cinese Wang (6-3, 6-3).

Video - Australian Open: Osaka-Hsieh 5-7 6-4 6-1, gli highlights

03:02

Soffre e lotta anche Elina Svitolina. La ‘maestra’ dell’ultima edizione delle WTA Finals deve sudare tantissimo per avere la meglio di Shuai Zhang. Anche questa tennista asiatica si dimostra infatti un osso duro per una Svitolina troppo fallosa.

Ad aiutare l’ucraina c’è però una buona dose di fortuna, con la Zhang colpita da problemi fisici a inizio terzo set, quando era addirittura avanti 3-0 e doppio break. La Svitolina è riuscita però a rientrare e alla fine, nonostante le fatiche di una Zhang brava comunque a rimettersi in piedi, chiudere per 4-6, 6-4, 7-5. Per l’ucraina ora la vincente del match Keys-Mertens.

Video - Australian Open: Svitolina-Zhang 4-6 6-4 7-5, gli highlights

03:08

Tutto decisamente più semplice invece per Serena Williams. Contro la 18enne ucraina Dayana Yastremska la 23 volte campionessa slam impone la sua legge: 6-2 6-1 e un bel ricordo da conservare per la Yastremska, che avrà di certo il tempo dalla sua per rifarsi. Per Serena agli ottavi una partita comunque non banale contro la n°1 del mondo Simona Halep.

Video - Australian Open: Serena Williams-Yastremska 6-2 6-1, gli highlights

02:59

Venus Williams si arrende alla superiorità fisica della rumena, troppo preparata per avere la meglio negli scambi lunghi. Il 6-2 6-3 finale fotografa una partita più semplice rispetto ai primi due turni per la finalista della passata edizione che ai microfoni di Eurosport racconta: "Ho bisogno di un coach, è strano giocare senza".

Video - Australian Open: Halep-Venus Williams 6-2 6-3, gli highlights

03:03

Video - Halep: "Ho giocato il mio miglior tennis, con Serena Williams sarà una grande sfida"

01:10
0
0