Getty Images

Nadal passeggia su Berdych: il maiorchino ai quarti sfiderà Tiafoe

Nadal passeggia su Berdych: il maiorchino ai quarti sfiderà Tiafoe

Il 20/01/2019 alle 07:30Aggiornato Il 20/01/2019 alle 08:50

Il mancino di Manacor elimina il ceco con il punteggio di 6-0 6-1 7-6(4) e raggiunge i quarti di finale per l'11esima volta agli Australian Open, la 37esima negli Slam. Nel prossimo turno se la vedrà con il giovane americano che ha steso in quattro set Dimitrov: 7-5 7-6(6) 6-7(1) 7-5.

Il solito Nadal batte il solito Berdych. Il maiorchino aveva un sassolino nella scarpa da togliersi: un 6-0 inflittogli dal ceco agli Australian Open 2015 ai quarti di finale. Non era quello il vero Rafa e Berdych viene così ripagato con la stessa moneta a distanza di quattro anni: un bagel nel primo set e tanti saluti con il 6-0 6-1 7-6(4) finale.

Berdych, il cui 4-19 contro il mancino di Manacor nei precedenti era abbastanza eloquente, ha una palla-break nel primo game. Come spesso capita con Nadal la chance non viene sfruttata e la conseguenza è presto detta: nove game di fila vinti dallo spagnolo.

Video - Australian Open: Nadal-Berdych 6-0 6-1 7-6, gli highlights

02:55

Archiviato anche il secondo parziale per 6-1, comincia una sorta di partita nel terzo perché Berdych resiste cancellando due palle-break nel quinto game e altre due nell’undicesimo gioco. Nadal si limita a un'attenta difesa tornando alla sua versione tennistica di qualche anno fa e la lotta si protrae fino al set-point vanificato dal ceco sul 6-5. L’epilogo è al tie-break: sotto 3-4 Nadal non perde più un punto mentre il suo avversario protesta con il giudice di sedia per la disparità di trattamento sulle lunghe pause al servizio del maiorchino.

Il campione dell’edizione 2009 stacca così il pass per i quarti di finale per l’11esima volta in Australia, la 37esima in carriera negli Slam: affronterà Frances Tiafoe che, nel giorno del suo 21esimo compleanno, si è fatto il regalo più bello. L’americano non aveva mai raggiunto nemmeno gli ottavi in un major e ha battuto Grigor Dimitrov 7-5 7-6(6) 6-7(1) 7-5 esultando, ormai da tradizione, alla Hulk. Per avere un’opportunità contro Nadal, in una prima sfida inedita, non basteranno i muscoli: servirà testa, cuore, fisico e fortuna. Servirà la perfezione.

Video - Tiafoe incontenibile: festeggia vittoria e compleanno come Hulk

00:25

Video - Australian Open: Tiafoe-Dimitrov 7-5 7-6 6-7 7-5, gli highlights

02:54
0
0