Getty Images

Osaka, altra rimonta vincente: la Sevastova si arrende, ai quarti c'è anche la Svitolina

Osaka, altra rimonta vincente: la Sevastova si arrende, ai quarti c'è anche la Svitolina

Il 21/01/2019 alle 06:11Aggiornato Il 21/01/2019 alle 07:50

Dopo la vittria in rimonta sulla Hsieh, la giapponese si produce in un altro recupero: 4-6, 6-3, 6-4 alla Sevastova e quarti di finale raggiunti. A sfidarla ci sarà Elina Svitolina, che regola le velleità della Keys in una partita altalenante: 6-2, 1-6, 6-1.

Altro giro, altra rimonta. Esattamente come due settimane fa nei quarti di finale di Brisbane – ed esattamente come l’altra notte contro la cinese di Taipei Hsieh – Naomi Osaka riesce a rimettere in piedi la sua partita.

La giapponese, partita un po’ a rilento e anche in questo caso un po’ contratta in avvio di partita di fronte alle sempre pregevoli variazioni della lettone Sevastova, ha bisogno ancora una volta di darsi una scossa quando si trova sotto.

Nulla di clamoroso come il 4-2, 40-0 su cui si era trovata la Hsieh, ma per un set la Osaka sbaglia troppo, dimostrandosi frettolosa nella ricerca dei vincenti. Poi, però, alla distanza, ne viene fuori. E questo nonostante una competitività della Sevastova superiore a quella della Hsieh.

Video - Osaka: "Non ho mai mollato, la vittoria di Tsitsipas contro Federer mi ha ispirato"

02:39

Osaka piazza infatti il break nel sesto game del secondo set; e riesce a condurre con un break di vantaggio immediato anche il terzo parziale. La rimonta della Sevastova si concretizza con un controbreak sul 3-3 del terzo, ma dopo le fatiche la lettone perde nuovamente il servizio nel game successivo, lasciando alla Osaka – non senza lottare – il finale di match: 4-6, 6-3, 6-4.

Video - Australian Open: Osaka-Sevastova 4-6 6-3 6-4, gli highlights

03:04

La giapponese vola così ai quarti dell’Australian Open. Lì troverà Elina Svitolina. Nell’altro match della notte infatti ad avere la meglio è stata la tennista ucraina, capace di gestire le lune di una Madison Keys sempre troppo altalenante nei suoi alti e bassi.

Primo set dominato dalla Svitolina; secondo set in totale controllo della Kvitova; e partita che tale è stata soltanto nell’incredibile terzo game del terzo set. Una battaglia sul servizio della Svitolina durato un totale di 16 minuti e dove l’ucraina ha annullato un totale di 5 palle break. Una volta visto sfuggire il game, alla Keys si è spenta la luce, uscendo rapidamente dalla partita e lasciando strada alla Svitolina: 6-2, 1-6, 6-1.

La vincitrice del Masters femminile eguaglia così il suo miglior risultato in carriera in uno slam – quarti di finale – e proverà ad andare un passo oltre lo scorso anno, quando proprio ai quarti fu brutalmente sorpresa dalla Mertens.

Video - Australian Open: Svitolina-Keys 6-2 1-6 6-1, gli highlights

02:40
0
0