Getty Images

Coric vince la maratona con Tiafoe e spedisce la Croazia in finale: super finale con la Francia

Coric vince la maratona con Tiafoe e spedisce la Croazia in finale: super finale con la Francia

Il 16/09/2018 alle 21:06Aggiornato Il 16/09/2018 alle 21:24

A Zara la Croazia s’impone sugli USA, che avevano rimontato da 0-2 a 2-2, grazie al successo in cinque set di Coric su Tiafoe nell’ultimo e decisivo singolare. Due mesi dopo la finale di Coppa del Mondo di calcio si rinnova il duello fra Francia-Croazia nella Davis Cup.

Saranno Francia e Croazia a contendersi la Coppa Davis 2018, l'ultima edizione disputata con il vecchio format: i campioni in carica avranno l'opportunità di giocare in casa (23-25 novembre). C'è da scommettere che anche i 'bleu' avranno fatto il tifo per Coric e compagni, soprattutto perché in caso di successo degli Stati Uniti capitan Noah avrebbe dovuto guidare i suoi oltre oceano.

Ad ogni modo la Croazia se l'è vista davvero brutta e deve ringraziare Borna Coric. Il 21enne di Zagabria non si è disunito in un match che si era davvero complicato contro il Next Gen Frances Tiafoe, di un anno più giovane, esordiente assoluto in questa tre giorni di Zadar, buttato nella mischia da capitan Courier: 6-7(0) 6-1 6-7(11) 6-1 6-3 il punteggio in favore di Coric dopo quattro ore e 6 minuti di lotta.

In precedenza era stato Marin Cilic a dare invece una grossa delusione al pubblico di casa. Courier aveva provato a mischiare le carte schierando Sam Querrey al posto di Steve Johnson ed aveva avuto ragione. Querrey, infatti, dopo sei sconfitte di fila è riuscito a battere per la prima volta in carriera (nel loro primo confronto sul 'rosso') Cilic: 6-7(2) 7-6(6) 6-3 6-4 lo score dopo tre ore ed 11 minuti di lotta.

Il numero uno di casa ha avuto la partita in mano fino al tie-break del secondo parziale dove, avanti per 6-1, ha fallito ben 5 set-point ed ha finito per cedere la frazione subendo ben sette punti di fila. A decidere poi la sfida due break nel terzo set (terzo e nono game) ed uno nel quarto (proprio nel decimo gioco), subiti da un Cilic che ha giocato assolutamente al di sotto delle attese. Ecco, dopo il 2-0 della prima giornata, completata la rimonta del team a stelle e strisce.

Ci ha poi pensato Coric a rimettere le cose a posto per la Croazia, confermatasi vera 'bestia nera' per gli americani, usciti sconfitti per la quinta volta in altrettante sfide. Nei 118 anni di storia della Davis gli Stati Uniti sono riusciti una sola volta a rimontare da 0-2, nel lontano 1934 sull'erba di Wimbledon.

Video - Highlights: il meglio della finale Djokovic-Del Potro in 200 secondi

03:15
0
0