Getty Images

L'Italia mette le basi per il futuro: il ritorno in A è possibile, ma con o senza Camila Giorgi?

L'Italia mette le basi per il futuro: il ritorno in A è possibile, ma con o senza Camila Giorgi?

Il 12/02/2018 alle 09:53

Dal nostro partner OAsport.it

Il passato glorioso difficilmente tornerà, ma quella di ieri è stata una giornata molto importante per il tennis femminile italiano. In quel di Chieti la squadra azzurra di Fed Cup ha posto una prima base per un futuro positivo e che ora può essere anche in Serie A. Una vittoria con la Spagna inaspettata, arrivata al termine di un weekend che ha riconsegnato all’Italia una grande Sara Errani e ha mostrato il talento ed il cuore di Deborah Chiesa.

L’aria della nazionale ha fatto sicuramente bene a Sara Errani, tornata almeno per questa due giorni la giocatrice dominante sulla terra rossa delle passate stagioni. Prima la netta vittoria contro Laura Arruabarrena e poi un bellissimo successo su Carla Suarez Navarro in tre set. Sicuramente la bolognese non vale la sua attuale classifica, 141 del mondo, ma da Chieti può ripartire una nuova risalita per l’azzurra, che se gioca sempre a questi livelli può davvero tornare nel più breve tempo possibile almeno tra le prime cinquanta del mondo.

Video - Australian Open: Ashleigh Barty-Camila Giorgi, gli highlights

02:32

Non dimenticherà mai la giornata di ieri Deborah Chiesa. Un esordio da sogno in maglia azzurra, capace di battere una giocatrice (sempre Arruabarrena) che in classifica le è avanti di quasi 100 posizioni. La 21enne trentina è stata brava a non cedere mai sul piano mentale, lottando su ogni palla e costruendo una bellissima rimonta nel terzo set, culminato con il sofferto successo al tiebreak. E’ una vittoria che deve dare consapevolezza a Deborah, che deve continuare la sua crescita, ma ora con anche la possibilità di misurarsi con avversarie e tornei sicuramente sempre più difficili.

Non bisogna comunque nascondere che tornare subito nella serie A del World Group non sarà per niente facile. Le possibili avversarie sono: Bielorussia (sorteggio per definire la sede), Svizzera (sorteggio per definire la sede), Belgio (si giocherebbe in casa) ed Olanda (sorteggio per definire la sede). Martedì l’Italia conoscerà il suo futuro, ma bisogna ancora capire se di esso ne farà ancora parte Camila Giorgi. Con la marchigiana le ambizioni dell’Italia cambierebbero e la qualificazione in Serie A sarebbe, forse, meno complicata. Purtroppo i problemi con la Federazione persistono ed è una situazione che non sembra davvero mai risolversi, facendo solo male alla giocatrice, alla FIT e soprattutto alla maglia azzurra.

Video - Australian Open: Cocciaretto-Liang, gli highlights

03:00
0
0