Getty Images

Berrettini da sogno a Roma! Steso Zverev in due set: l'azzurro vola agli ottavi

Berrettini da sogno a Roma! Steso Zverev in due set: l'azzurro vola agli ottavi

Il 14/05/2019 alle 16:39Aggiornato Il 14/05/2019 alle 21:34

Il Centrale del Foro Italico esulta: il 23enne romano schianta il tedesco numero 4 al mondo in due set (7-5 7-5) prendendosi la rivincita dello scorso anno. L'avventura dell'azzurro a Roma proseguirà contro il vincente della sfida tra Schwartzman e Ramos-Viñolas

L’Italia piazza la sua prima pedina agli ottavi di Roma! Matteo Berrettini elimina il numero 4 al mondo Alexander Zverev e accede per la prima volta in carriera agli ottavi in un Masters 1000 proprio nella sua città. Un sogno che si avvera e che corona un mese d’oro per l’azzurro che ha vinto l’Atp di Budapest per poi stupire a Monaco di Baviera, perdendo solo in finale contro il cileno Garin. Per Matteo è anche una rivincita sul tedesco: l’anno scorso proprio al secondo turno capitolino, Sascha ebbe la meglio in due set. Corsi e ricorsi storici.

Zverev lascia gli Internazionali dopo averli vinti nel 2017 ed essere arrivato in finale l’anno scorso contro Nadal e conferma ancora una volta il suo momento no: in poco tempo ha perso fidanzata e manager e si è ritrovato – parole sue – a dover crescere rapidamente gestendo situazioni di cui non si era mai occupato prima. La stagione di Sascha sul rosso per ora è fallimentare: sconfitto agli ottavi a Marrakech, Barcellona e Monaco e ai quarti di Madrid contro il finalista Tsitsipas, ora arriva un altro k.o. prima di Parigi. E il suo nervosismo al Centrale di Roma è palpabile: fin dai primi turni di battuta si gira verso l’arbitro per lamentarsi di alcuni rumori fastidiosi provenienti dagli spalti. Ne approfitta Matteo che lo breakka subito e lo sfida ricamando un paio di palle corte al bacio. Il primo set si decide all’undicesimo game sul 5-5: l’azzurro si ritrova sotto 0-40 in battuta, ma riesce a recuperare sul 40-40. Dopo un quindici perso in duello a rete e 5 palle break annullate, Matteo chiude il game più lungo della partita (8 minuti) a suo favore e si spiana la strada per la prima gioia di giornata. Il gioco successivo è un suicidio di Zverev tra doppi falli e errori gratuiti. 1-0 e Centrale in visibilio.

L'esultanza di Matteo Berrettini per la vittoria su Alexander Zverev, Internazionali d'Italia, Getty Images

L'esultanza di Matteo Berrettini per la vittoria su Alexander Zverev, Internazionali d'Italia, Getty ImagesGetty Images

Dopo un comprensibile calo di tensione che lo porta sotto 2-0 in avvio di secondo set, Berrettini ritrova la prima e infila 3 game di seguito. Si entra nella fase decisiva del match in una situazione di grande equilibrio tra i due tennisti fino a quando il romano decide di mettere la freccia: prima sfiorando la vittoria con due match point sul 5-4 poi trovando il break decisivo sul 6-5. Il Foro Italico sprizza di felicità, Matteo torna incredulo verso il suo angolo battendosi il cuore con la mano, firma la telecamera abbozzando un romantico "Roma ti amo” e già pensa al tabellone. Agli ottavi incrocerà il vincente dell’altro secondo turno tra Schwartzman e Ramos-Viñolas. L’Italia del tennis è di nuovo protagonista a Roma, in attesa di Cecchinato, Fognini e Sinner.

0
0