LaPresse

Lorenzo Sonego lotta come un leone ma si arrende a Khachanov che vola al 2° turno

Lorenzo Sonego lotta come un leone ma si arrende a Khachanov che vola al 2° turno

Il 13/05/2019 alle 16:55Aggiornato Il 13/05/2019 alle 17:40

Dal nostro partner OAsport.it

Non riesce l’impresa a Lorenzo Sonego agli Internazionali d’Italia di tennis: la wild card azzurra fa soffrire il russo Karen Khachanov, testa di serie numero 11, ma dopo due ore e 22 minuti di battaglia cede all’avversario, che si impone per 6-3 6-7 (1) 6-3 in un incontro che l’italiano poteva anche vincere dopo lo splendido secondo set.

Nella prima partita c’è poca storia, in quanto il russo trova subito il break nel secondo gioco, e, forte del 3-0 non pesante, riesce, pur con qualche patema, a limitarsi a tenere i propri turni al servizio. L’azzurro paga alla prima palla break concessa, poi non ne sfrutta due, una nel quinto ed una nel settimo gioco, anche se va detto che deve anche cancellarne una nel sesto gioco all’avversario. Alla fine però non si registrano altri strappi e la contesa termina 6-3 per il russo.

Nella seconda frazione regna l’equilibrio, anche se è sempre Sonego a rischiare di più: le uniche palle break del set arrivano nel quinto gioco, quando l’azzurro deve cancellare due opportunità all’avversario per non finire sotto nel punteggio. Si arriva al tiebreak e qui Sonego si trasforma: dall’1-1 l’italiano infila sei punti, chiude 7-1 e rinvia ogni verdetto.

Nel terzo set però il canovaccio è lo stesso del primo parziale: break del russo nel secondo game ed immediato 3-0. Qui però la storia cambia, con Sonego che trova il controbreak e va 2-3, ma proprio sul più bello l’azzurro si spegne e dal possibile 3-3 si passa al 4-2 Khachanov. Il russo tiene il break, e pur soffrendo nel gioco finale chiude 6-3 e vola al secondo turno.

roberto.santangelo@oasport.it

Video - Jannik Sinner, la scalata da record del 2001 che fa sognare il tennis italiano

01:10

0
0