Getty Images

Marco Cecchinato si arrende: a sorprenderlo è Kohlschreiber. Ottavi fatali per Berrettini

Marco Cecchinato si arrende: a sorprenderlo è Kohlschreiber. Ottavi fatali per Berrettini

Il 16/05/2019 alle 16:56Aggiornato Il 16/05/2019 alle 19:43

Il siciliano perde in due set e viene eliminato al secondo turno degli Internazionali d'Italia: doppio 6-3 per il tedesco. Fuori anche il romano, sconfitto 6-3 6-4 da Schwartzman.

Kohlschreiber b. Cecchinato 6-3 6-3

Nell’incontro di secondo turno degli Internazionali d’Italia di Roma, Marco Cecchinato è stato battuto con un doppio 6-3 dal veterano tedesco Philipp Kohlschreiber.

Nel primo set il siciliano ha subito strappato il servizio all'avversario andando in vantaggio per 2-0 e poi per 3-1 ma da lì ha subito una serie di cinque giochi consecutivi e ben tre break da parte del 35enne bavarese che ha chiuso il primo parziale in soli 31 minuti. Kohlschreiber ha allungato la sua serie di game vinti a quota sei, Cecchinato ha provato a rientrare in partita ma ha perso ancora una volta il servizio nel quarto game e non ha avuto neanche una palla break nel secondo parziale, la partita si è chiusa a favore del tedesco in un’ora e 10 minuti.

Un peccato per il 26enne di Palermo che non riesce a migliorarsi rispetto all’anno scorso, quando al secondo turno era stato battuto dal belga David Goffin. Oggi Cecchinato è stato molto falloso ma soprattutto la sua palla viaggiava poco, segno di una probabile stanchezza sia fisica sia mentale, e non ha quasi mai dato la sensazione di poter avere la meglio su un avversario che in precedenza non aveva mai incontrato e che ha messo sul campo le sue qualità di giocatore piuttosto solido. Ora negli ottavi il tedesco affronterà per la terza volta quest’anno il numero uno del mondo Novak Djokovic che ha battuto sul cemento di Indian Wells prima di perderci in tre set sulla terra di Montecarlo, il bilancio dei precedenti è 9-2 per il serbo.

Schwartzman b. Berrettini 6-3 6-4

Matteo Berrettini saluta il Foro Italico negli ottavi di finale degli Internazionali d’Italia di tennis: l’azzurro, pur non essendo costretto al doppio turno nella stessa giornata come il suo avversario odierno, l’argentino Diego Schwartzman, cede al sudamericano, il quale si impone 6-3 6-4 in 96 minuti di gioco e vola ai quarti di domani. Il suo prossimo avversario uscirà dal match tra il teutonico Jan-Lennard Struff ed il nipponico Kei Nishikori.

Nel primo set Berrettini ha quasi subito la possibilità di togliere la battuta a Schwartzman: il romano si procura due palle break nel terzo gioco, ma non riesce a sfruttarle e alla fine l’argentino tiene il servizio. Proprio al termine di questo game c’è un momento di pausa a causa del malore di uno spettatore. Questo stop forzato, però, toglie la concentrazione all’italiano, che perde il servizio nel gioco successivo e si trova ad inseguire, sotto 1-4. Schwartzman tiene a zero i due turni seguenti al servizio e chiude la prima partita sul 6-3.

Anche ad inizio secondo parziale Berrettini continua a non ottenere quindici sul servizio dell’argentino, che tiene ancora a zero la battuta in avvio. Scambio di break tra i due contendenti tra quinto e sesto gioco, poi si decide l’incontro: nell’ottavo gioco Berrettini si procura un break point avanti 4-3, ma non riesce a sfruttarlo e nel game seguente stacca la spina cedendo a 15 il servizio, consentendo così al sudamericano di andare a servire per il match. Berrettini parte bene e va 0-30, ma l’argentino infila quattro punti e chiude i giochi per il 6-4 finale.

Video - Alla scoperta di Matteo Berrettini: il nuovo talento del tennis italiano

15:20