Getty Images

Re Roger, buona la prima! Federer piega Sousa in due set. Nel pomeriggio gli ottavi con Coric

Re Roger, buona la prima! Federer piega Sousa in due set. Nel pomeriggio gli ottavi con Coric

Il 16/05/2019 alle 13:32Aggiornato Il 16/05/2019 alle 14:32

Il numero 3 al mondo stende agilmente il portoghese 6-4 6-3 e festeggia il suo ritorno al Foro Italico dopo tre anni di assenza. Il fenomeno di Basilea si giocherà sul campo del Grandstand l'accesso ai quarti contro il croato tredicesimo in tabellone. Sul suo percorso potrebbe incontrare Fabio Fognini

Dopo la pioggia l’arcobaleno. Re Roger si riprende il Centrale del Foro Italico dopo tre anni di assenza, imponendosi su un buon Joao Sousa, numero 72 al mondo. La vittoria dello svizzero apre un giovedì romano impegnativo dopo gli scrosci di ieri: in totale si disputeranno 55 incontri tra singolare e doppio, tanto da obbligare Federer ad un vero e proprio tour de force. Nel tardo pomeriggio il numero 3 al mondo scenderà sul campo del Grandstand per giocarsi gli ottavi contro Borna Coric, mentre in contemporanea Nadal sfiderà Basilashvili per l’accesso ai quarti, appena prima di Djokovic. Oggi a Roma è la festa del tennis e non c’è spazio per le attese.

L'entrata sul Centrale di Roger Federer. Internazionali d'Italia 2019

L'entrata sul Centrale di Roger Federer. Internazionali d'Italia 2019Getty Images

Dopo la carrellata di selfie, pasta e training con i nostri azzurri Seppi, Sinner e Baldi, Federer fa sul serio e archivia la pratica Sousa in appena un’ora e venti minuti. Accelera i tempi lo svizzero, consapevole degli impegni serrati delle prossime ore. Passata la pioggia, questa volta di applausi, del Centrale, si parte. Rivederlo a Roma è sempre un’emozione. Ma Roger, si sa, in campo ha un cuore teutonico e non si fa mettere sotto dal portoghese che in avvio lo costringe al colpo in più in ogni scambio. La svolta arriva al settimo game con un punto da copertina del fenomeno di Basilea che, ancora rapidissimo sulle gambe, recupera su una palla corta di Sousa lasciando partire un diagonale stretto imprendibile. Tutti in piedi al Centrale e break che gli spiana la strada verso la sua prima gioia agli Internazionali. Nel gioco successivo, sul servizio del numero 72, certifica il vantaggio con un altro passante incrociato in recupero da circolino rosso dopo aver salvato tre palle break. Sousa lascia andare tutta la sua frustrazione in un urlo liberatorio. E’ l’epilogo del primo set in cui lo svizzero concede appena tre errori gratuiti.

Il secondo set assume i contorni della formalità con King Roger che trova il break al primo game e vola sulle ali dell’entusiasmo tra palle corte e back profondissimi alla conquista degli ottavi. Al quinto match point sul 5-3 arriva la sentenza definitiva per Sousa.

" Ora mi rilasso con una pasta al pomodoro, un’insalata e un tiramisù (scherzo!), guardo gli altri match di giornata e mi preparo per Coric. Può essere un vantaggio per me aver già giocato oggi, sono mentalmente pronto."

La stagione sul rosso di Roger, iniziata con l'eliminazione ai quarti di Madrid per mano di Thiem, continua con la sfida romana a Coric, numero 13 del tabellone, che nel secondo turno ha battuto in tre set Norrie. Se il buongiorno si vede dal mattino...

Video - L'Angolo di Flavia, Pennetta: "Non date per finito Roger Federer"

19:23
0
0