Getty Images

Lorenzo Musetti non smette di stupire: prima vittoria da professionista a Barnstaple

Lorenzo Musetti non smette di stupire: prima vittoria da professionista a Barnstaple

Il 13/02/2019 alle 10:18Aggiornato Il 13/02/2019 alle 10:19

Il classe 2002, vincitore degli Australian Open Under 18 meno di un mese fa, ottiene il primo successo a livello professionistico annullando tre match-point al suo avversario.

Lorenzo Musetti continua a crescere. Il 16enne nativo di Carrara, capace di vincere gli Australian Open juniores meno di un mese fa, comincia a farsi strada anche a livello professionistico.

Video - Tutto il meglio della finale degli Australian Open Junior vinta da Lorenzo Musetti in 150 secondi

02:29

Il nostro portacolori, iscritto al torneo del circuito ITF di Barnstaple (Gran Bretagna, venticinquemila dollari di montepremi) - questi tornei da quest’anno offrono punti ATP solo se si è abbastanza bravi da arrivare in fondo - si è imposto con il punteggio di 5-7 7-6(6) 6-4 contro il qualificato statunitense Felix Corwin (numero 675 ATP). Una vittoria di grande determinazione quella di Musetti che, sotto di un set, ha saputo mettere in campo il suo miglior repertorio per ribaltare lo score e imporsi nel terzo parziale. Il talentuoso tennista italiano, primo azzurro della storia ad aggiudicarsi l’Australian Open Under 18, è atteso quindi dalla prossima sfida contro il francese Sadio Doumbia, 28enne numero 6 del seeding e numero 378 ATP, che ha superato 4-6 6-2 6-2 il cinese Rigele Te.

Si tratta dunque della prima vittoria in carriera a livello professionistico per il ragazzo allenato da Simone Tartarini che ha annullato tre match-point e recuperato da uno svantaggio di 2-4 nel terzo set. D'altronde per quanto giovane, Musetti ha già dimostrato di avere gli attributi anche a Melbourne quando, sul match-point della finale contro Emilio Nava, sfiorò per una questione di millimetri l'ace con la seconda di servizio.

Video - I consigli di Flavia Pennetta a Lorenzo Musetti: “Goditi il momento e divertiti”

01:23
0
0